in

Peugeot 208 Rally Cup PRO: sono 22 i piloti ad inseguire la vittoria

Il vincitore della categoria Peugeot 208 Rally 4 si porta a casa 20.000 euro

Peugeot 208 Rally 4

La serie IRC Pirelli inizia la sua nuova stagione con un grandissimo seguito e con parecchie novità per quanto concerne il 208 Rally Cup PRO. A differenza del passato, quest’ultimo prevede due distinte categorie: una per le ben note Peugeot 208 R2B con motore aspirato da 1.6 litri e un’altra, inedita, che coinvolge le nuove Peugeot 208 Rally 4 spinte da un motore turbo da 1.2 litri.

Rinnovata anche la formula che in entrambi i casi prevede che i piloti iscritti con le Peugeot si confrontino, ai fini dell’assegnazione dei punteggi, anche con i piloti non iscritti e con quelli che corrono con vetture di un altro brand.

Peugeot Competition 208 Rally Cup PRO
Peugeot 208 R2B

Peugeot Competition 208 Rally Cup PRO: quest’anno sono previste due diverse categorie

La competitività delle 208 e lo spirito di sfida sportiva, che è tipico del marchio automobilistico francese, si conferma anche in questa scelta. Sono ben 17 i piloti iscritti alla categoria delle due ruote motrici aspirate Gruppo R fino a 1600 cm³ e che sono al volante della Peugeot 208 R2B.

La serie IRC Pirelli mette in palio premi in denaro per i primi quattro della classifica finale (rispettivamente 18.000, 10.000, 7000 e 5000 euro) e con un extra cumulabile per i primi due iscritti (rispettivamente 3000 e 2000 euro). Inoltre, i primi due piloti di ogni gara riceveranno degli pneumatici Pirelli come premio.

Peugeot Competition 208 Rally Cup PRO

Nello schieramento spiccano i nomi del campione in carica Alessandro Zorra e di Riccardo Tondina, vincitore lo scorso anno del Peugeot Competition Rally Regional CLUB. Non mancano tantissimi giovani come Alex Bertolini, Gabriel Di Pietro, Jacopo Bergamin, Mirko Carrara e Fabio Farina.

Per quanto riguarda la Peugeot 208 Rally 4, avrà il non facile impegno di misurarsi con tutta una serie di vetture dalle grandi prestazioni come le Super 1600. In compenso, in palio c’è un montepremi ancora più alto. Il vincitore riceverà 20.000 euro, più 3000 euro se vincerà con una Peugeot.

I piloti che si sono affidati a questa vettura sono molti, ad iniziare da Mirko Straffi (campione del 208 Rally Cup PRO 2019 e vicecampione nel 2020) fino a Fabrizio Giovanella, Andrea Scalzotto, Alessio Bellan, Claudio Cogo e Andrea Garzoni. Il Rally Piancavallo, che prevede sette prove speciali per 105 km complessivi di tratti cronometrati, è partito sabato 1° maggio da Maniago e si concluderà domani sempre in questa località con arrivi a partire dalle 17:10.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Lascia un commento