in

Ferrari 550 Barchetta Pininfarina: storia e caratteristiche

Un’auto a cielo aperto come la Ferrari 550 Barchetta Pininfarina può fare solo sognare.

Alta presa scenica (foto Ferrari)

La Ferrari 550 Barchetta Pininfarina è una supercar in serie limitata presentata dalla casa di Maranello al Salone di Parigi del 2000. Il modello prese forma in 448 esemplari numerati, che oggi fanno la gioia dei fortunati proprietari.

La nascita di questa vettura fu il frutto del bisogno di celebrare il noto carrozziere torinese, partner storico del “cavallino rampante“. Un omaggio ai 70 anni di Pininfarina, autore dello stile di alcune delle “rosse” più belle di tutti i tempi. Ovviamente, il design non poteva che essere curato anche in questo caso dalla prestigiosa firma piemontese. Chiara la discendenza dalla 550 Maranello, di cui era la declinazione scoperta, con lo spirito delle Sport degli anni romantici dell’automobilismo.

Auto speciale per clienti speciali

Ferrari 550 Barchetta Pininfarina
Alta presa scenica (foto Ferrari)

La Ferrari 550 Barchetta Pininfarina aveva un fascino esotico. I numeri produttivi bassi, connessi alla tiratura limitata, ne fanno un oggetto raro e ricercato. L’ultimo esemplare uscì dagli stabilimenti di Maranello nel dicembre 2001. Il telaio richiese degli interventi di irrobustimento, per compensare la rimozione del tetto. Ciò si tradusse in un peso leggermente superiore a quello della berlinetta, con ripercussioni sui dati prestazionali.

Ovviamente, sul fronte della velocità massima, il dato scendeva anche in virtù della minore scorrevolezza aerodinamica. Queste le cifre: 300 km/h contro i 320 km/h della 550 Maranello. Identici i tempi di accelerazione nello 0-100 km/h, coperto in 4.4 secondi, e nello 0-400 m, liquidato in 12.5 secondi, mentre nello 0-1000 m la Ferrari 550 Barchetta Pininfarina perdeva un decimo sulla sorella coperta, con un crono di 22.6 secondi.

Un V12 per la Ferrari 550 Barchetta Pininfarina

Ferrari 550 Barchetta Pininfarina
Linee filanti (foto Ferrari)

La meccanica era la stessa della 550 Maranello, con un motore V12 in lega leggera da 5475 centimetri cubi, in grado di erogare una potenza massima di 485 cavalli a 7000 giri al minuto. Il picco di coppia era di 569 Nm a 5000 giri al minuto. Alle ruote posteriori il compito di scaricare a terra questo bagaglio energetico, accompagnato da un sound degno delle aspettative.

Il sano comportamento dinamico della versione scoperta, capace di regalare grandi emozioni di guida, deriva anche dall’ottima distribuzione dei pesi, con propulsore anteriore e cambio in blocco col differenziale all’asse posteriore, secondo lo schema transaxle. Abbiamo appena citato il cambio: questo è di tipo meccanico manuale a sei rapporti più retromarcia. La sua efficacia concorre al piacere di guida, che sulla Ferrari 550 Barchetta Pininfarina è amplificato dalla mancanza del tetto, per un piacere sensoriale completo.

Sensazioni dinamiche da sogno

Ferrari 550 Barchetta Pininfarina
La coda (foto Ferrari)

Ottimo l’apporto al feeling di guida dato dal telaio in traliccio di tubi d’acciaio saldati, su cui poggia la bella carrozzeria in lega leggera. Sul piano prestazionale, il modello era al vertice negli anni della sua permanenza sul mercato, almeno per la particolare tipologia di prodotto. Vi abbiamo già fornito i numeri.

Ciò che le cifre non raccontano è, però, l’impatto emotivo della Ferrari 550 Barchetta Pininfarina e la sua capacità di inebriale nella guida a cielo aperto. L’unica veramente possibile, perché la capote in tela di emergenza non è in grado di reggere alla pressione dei flussi d’aria sopra i limiti di velocità di una strada statale.

Scheda Ferrari 550 Barchetta Pininfarina

Ferrari 550 Barchetta Pininfarina
Il frontale (foto Ferrari)

Motore

  • MOTORE anteriore, longitudinale, 12V 65°
  • ALESAGGIO E CORSA 88 x 75 mm
  • CILINDRATA UNITARIA 456,16 cm3
  • CILINDRATA TOTALE 5473,91 cm3
  • RAPPORTO DI COMPRESSIONE 10,8 : 1
  • POTENZA MASSIMA 357 kW (485 CV) a 7000 giri/min
  • POTENZA SPECIFICA 89CV/l
  • COPPIA MASSIMA 569 Nm (58 kgm) a 5000 giri/min
  • DISTRIBUZIONE bialbero, 4 valvole per cilindro
  • ALIMENTAZIONE iniezione elettronica Bosch Motronic M5.2
  • ACCENSIONE mono, elettronica statica Bosch Motronic M5.2
  • LUBRIFICAZIONE carter secco
  • FRIZIONE monodisco

Autotelaio

  • TELAIO tubolare in acciaio
  • SOSPENSIONI ANTERIORI indipendenti, quadrilateri trasversali, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici a gas, barra stabilizzatrice
  • SOSPENSIONI POSTERIORI indipendenti, quadrilateri trasversali, molle elicoidali, ammortizzatori telescopici a gas, barra stabilizzatrice
  • FRENI a disco
  • CAMBIO 6 rapporti + RM
  • STERZO pignone e cremagliera
  • SERBATOIO CARBURANTE capacità 114 l
  • PNEUMATICI ANTERIORI 255/40 ZR 18
  • PNEUMATICI POSTERIORI 295/35 ZR 18

Carrozzeria

  • TIPO DI CARROZZERIA spider, 2 posti
  • LUNGHEZZA 4550 mm
  • LARGHEZZA 1935 mm
  • ALTEZZA 1258 mm
  • PASSO 2500 mm
  • CARREGGIATA ANTERIORE 1632 mm
  • CARREGGIATA POSTERIORE 1586 mm
  • PESO 1690 kg in ordine di marcia

Prestazioni

  • VELOCITÀ MASSIMA 300 km/h
  • ACCELERAZIONE 0-100 KM/H 4,4 s
  • 0-400 M 12,5 s
  • 0-1000 M 22,6 s

Fonte | Ferrari

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento