in

Veicoli elettrici: si punta ai 60 dollari per kWh per le batterie

Il nuovo obiettivo si avvicina di più al costo totale del motore endotermico

Veicoli elettrici costo batterie

Una delle cause principali della lenta diffusione dei veicoli elettrici è probabilmente il prezzo. Questo perché gli EV proposti fino ad ora vengono venduti a cifre più alte rispetto a un modello tradizionale, quindi molti consumatori non hanno intenzione di spendere di più. Con il calo dei prezzi delle batterie, però, qualcosa potrebbe cambiare molto presto.

Una volta che i prezzi delle batterie scenderanno abbastanza, i veicoli elettrici saranno in grado di posizionarsi allo stesso livello delle auto diesel e benzina. Secondo un recente report pubblicato da Mobilist, l’industria dei veicoli elettrici ha iniziato a vedere la luce alla fine del tunnel riguardo ai prezzi delle batterie agli ioni di litio.

auto-elettrica-26413.660x368
Veicoli elettrici, il Dipartimento dell’Energia punta ai 60 dollari/kWh

Veicoli elettrici: il costo delle batterie è destinato a calare nel corso dei prossimi mesi

Pare che l’obiettivo a lungo termine sia di pagare 100 dollari per kWh e ciò sarebbe già in atto in alcuni casi. Elon Musk, CEO di Tesla, ha affermato recentemente che gli EV possono davvero affermarsi maggiormente sul mercato solo se il costo della batteria calasse del 40%. Ciò equivarrebbe a circa 56 dollari/kWh.

Sempre secondo Mobilist, il Dipartimento dell’Energia ha abbassato il suo obiettivo a 80 dollari per kWh. Questo nuovo traguardo faceva parte di un piano messo a punto dal dipartimento, chiamato Energy Storage Grand Challenge, che secondo la pubblicazione potrebbe essere stato influenzato dagli obiettivi rivelati recentemente da Tesla e Volkswagen. Quest’ultima punta ai 60 dollari/kWh.

Auto elettriche arriva il fluido speciale per la gestione termica diretta delle batterie 

Questa settimana, l’Energy Department ha abbassato ancora il suo obiettivo, a 60 dollari/kWh. Inoltre, Dave Powell – direttore del dipartimento dell’Office of Vehicles Technologies, ha dichiarato al Mobilist che il nuovo obiettivo di prezzo si avvicina di più al costo totale del motore a combustione interna.

Nel lontano 2009, il costo per kWh era di ben 1200 dollari. Nel 2012, il prezzo è sceso a 500 dollari. Powell ha dichiarato che, quando è stato stabilito l’obiettivo di 100 dollari/kWh, non aveva idea di come l’industria avrebbe potuto realizzarlo.

Sono sorpreso. Non che non potessimo arrivare ai 100 dollari. Ma il tempo è stato accelerato. Vedi l’accelerazione degli avanzamenti. Non c’è solo spinta del mercato, ma attrazione del mercato. Ci sono più investimenti privati ​​in corso, il che ci aiuta a concentrare le nostre risorse sulle questioni fondamentali. Se riesci a risolvere il problema, sai che c’è un futuro per questa tecnologia. Questo motiva la ricerca e lo sviluppo“, ha affermato Powell.

batteria-auto elettrica
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento