in

Carlos Tavares leader nella classifica VcomV

Carlos Tavares si aggiudica il primo posto nell’edizione 2021 della classifica VcomV dei migliori manager

Carlos Tavares
Carlos Tavares

Come ogni due anni, la classifica VcomV premia i migliori manager e responsabili della comunicazione del CAC 40. Nel 2021, la sua classifica premia i manager di Stellantis (PSA-FCA) e Veolia. Come le riviste Challenges e Havard Business Review, l’agenzia VcomV ha pubblicato il 17 aprile la sua attesissima classifica dei migliori dirigenti del CAC 40. Risultato di un sondaggio di sei mesi condotto tra 180 giornalisti specializzati, questa classifica premia le prestazioni, visione strategica, capacità di gestire le crisi e incarnazione dell’azienda, secondo il suo fondatore Vincent de la Vaissière.

Carlos Tavares si aggiudica il primo posto nell’edizione 2021 della classifica VcomV dei migliori manager

Dopo Jacques Aschenbroich (Valeo) nel 2017 e Jean-Dominique Senard (Renault) nel 2019, Carlos Tavares, CEO di Stellantis, si aggiudica il primo posto nell’edizione 2021 con un punteggio di 16,55 / 20, “ Il migliore mai ottenuto nel contesto di questo studio ” , spiega Vincent de la Vaissière.

” È l’uomo che ha salvato PSA, quello che ha rilanciato Opel a tempo di record e colui che, in un anno cruciale per l’industria automobilistica, quello del Covid, ha realizzato l’operazione Stellantis, cioè la fusione tra PSA e FCA (Fiat Chrysler Automobiles). Con lui, tutto è perfetto in fase di esecuzione. Ha un grande occhio per i dettagli, è un esperto di auto e uno dei migliori capi in Europa. Nel 2020, Carlos Tavares è stato in particolare nominato “World Car Person of the Year” da un centinaio di giornalisti della stampa automobilistica internazionale. Incarna la resilienza dell’industria automobilistica in questo periodo di forte elettrificazione del mercato dovuta alla transizione energetica.

Sul secondo e terzo gradino del podio della classifica VcomV ci sono altre due figure chiave del CAC 40: Bernard Arnault, CEO di LVMH, e Jean-Paul Agon, boss di L’Oréal. La prima sta raccogliendo i frutti di una notevole gestione della crisi, con una ripresa economica che ha già consentito al leader mondiale dei beni di lusso di superare i 300 miliardi di euro di capitalizzazione di mercato. ” Un fatto senza precedenti per la Borsa di Parigi, che ne fa la prima capitalizzazione europea prima ancora di Nestlé”, sottolinea Vincent de la Vaissière. “Bernard Arnault è anche l’operazione Tiffany, il grandissimo marchio di lusso americano che si aggiunge alle sue 75 case, e non meno importante! “.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento