in

Alfa Romeo Giorgio addio? Imparato non la vuole usare più

Imparato non vuole più usare la piattaforma modulare Giorgio per Alfa Romeo

Alfa Romeo Giorgio
Alfa Romeo Giorgio

Tra le tante cose dette dal nuovo amministratore delegato di Alfa Romeo Jean-Philippe Imparato, una non è stata molto gradita dai numerosi fan della casa automobilistica del Biscione. Imparato infatti ha dichiarato che per i futuri modelli della casa milanese non verrà più utilizzata la piattaforma modulare Giorgio. Costata quasi 1 miliardo di euro la piattaforma originariamente doveva essere utilizzata per tutti i nuovi modelli di Alfa Romeo che all’epoca sarebbero dovuti essere 7 o 8.

Imparato non vuole più usare la piattaforma modulare Giorgio per Alfa Romeo

Alla fine però Alfa Romeo Giorgio è stata utilizzata solo per la berlina Giulia e il SUV Stelvio. Imparato che nel frattempo lavora ad un piano quinquennale per il Biscione, ha detto che la Giulia GTA è stata l’ultima vettura del Biscione ad usare questa piattaforma. I successori della Giulia e dello Stelvio saranno collocati sulla nuova piattaforma STLA Large di Stellantis. Questi nuovi modelli saranno ibridi plug-in o addirittura completamente elettrici.

I successori della Giulia e dello Stelvio saranno collocati sulla nuova piattaforma STLA Large di Stellantis

Vi abbiamo già detto in precedenza che i modelli SUV progettati da Alfa Romeo utilizzeranno piattaforme già esistenti come base. La compatta Tonale è stata costruita sulle stesse fondamenta della Jeep Compass, si dice che l’ancor più piccolo Brennero sia strettamente correlato alla DS3 Crossback, alla Opel Mokka e alla Peugeot 208. Con queste condividerà la piattaforma di PSA, CMP. Ricordiamo che la piattaforma Giorgio sarà utilizzata anche nel futuro D-SUV Maserati Grecale che sarà prodotto a Cassino e lanciata entro fine anno. Anche questa decisione deriverebbe dall’esigenza di contenimento dei costi che il nuovo gruppo Stellantis vuole ottenere condividendo poche piattaforme per molti modelli.

Ti potrebbe interessare: Il nuovo headquarter di Alfa Romeo ha sede presso l’iconico Centro Stile

Alfa Romeo Giorgio
Imparato: il nuovo amministratore delegato del Biscione non vuole più usare la piattaforma modulare Giorgio per Alfa Romeo

Ti potrebbe interessare: La nuova Alfa Romeo Giulietta prima auto elettrica del Biscione?

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento