in

Alfa Romeo Brennero e Giulietta prime creazioni di Mesonero?

Alfa Romeo Brennero e Giulietta potrebbero essere nel 2023 le prime auto del Biscione ad essere realizzate dal designer Mesoneros-Romanos

Alfa Romeo Brennero
Alfa Romeo Brennero

Vi abbiamo anticipato nei giorni scorsi che l’attuale designer di Dacia all’interno del gruppo Renault, Alejandro Mesoneros-Romanos da luglio potrebbe lavorare per Stellantis occupandosi in particolare di Alfa Romeo. A quanto pare le prime ‘creazioni’ di questo famoso designer potrebbe arrivare nel 2023 ed essere le nuove Alfa Romeo Brennero e Giulietta.

Le nuove Alfa Romeo Brennero e Giulietta prime opere di Alejandro Mesoneros-Romanos?

Infatti saranno queste le prossime novità ad arricchire la gamma della casa automobilistica del Biscione dopo il debutto di Alfa Romeo Tonale che dovrebbe avvenire tra la fine del 2021 e gli inizi del 2022. Come sappiamo Alfa Romeo Brennero sarà prodotta da gennaio 2023 nello stabilimento Stellantis di Tychy in Polonia su piattaforma CMP. La sua presentazione dovrebbe avvenire dunque nell’autunno del 2022. Questa quindi potrebbe essere la prima vettura ad essere realizzata dal nuovo designer.

Le due future auto potrebbero fare il loro debutto nel corso del 2023

Anche la nuova Alfa Romeo Giulietta, sempre che il suo ritorno venga confermato da Imparato, dovrebbe avvalersi dell’opera di Mesoneros-Romanos. Il suo debutto infatti potrebbe avvenire verso la fine del 2023. Vedremo dunque se davvero l’ex responsabile del design di Seat sarà ufficialmente ingaggiato da Stellantis e se davvero Alfa Romeo Brennero e Giulietta saranno le sue prime ‘opere’.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Tonale, Ferrari elettrica, piani futuri di Stellantis: le migliori news della settimana

Nuova Alfa Romeo Giulietta
Alfa Romeo Brennero e Giulietta potrebbero essere nel 2023 le prime auto del Biscione ad essere realizzate dal designer Mesoneros-Romanos

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulietta: ecco cosa la distinguerà dalle auto di Opel, Peugeot e DS

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI