in

Dodge: Tim Kuniskis chiarisce il futuro di SRT

Tim Kuniskis conferma che il team SRT non sarà sciolto ma anzi acquisterà maggiore importanza

Nei mesi scorsi ha fatto molto scalpore che con la fusione di Fiat Chrysler Automobiles con PSA e la nascita di Stellantis, la divisone SRT di Dodge sarebbe stata sciolta. Come abbiamo riferito all’epoca, SRT non sarebbe stata completamente chiusa, ma piuttosto riorganizzata. Tuttavia, alcune voci sulla morte della divisione modelli ad alte prestazioni del marchio americano persistevano, quindi Autoweek ha contattato il capo del marchio Dodge Tim Kuniskis per mettere le cose in chiaro una volta per tutte.

Alla domanda se SRT fosse stata sciolta, Tim Kuniskis ha dichiarato:” Assolutamente no. È il contrario.” Fondamentalmente, SRT è ora un sottomarchio all’interno di Dodge e solo le finiture più alte ricevono il trattamento SRT. È paragonabile a BMW M e Mercedes-AMG. Con l’inizio dell’era dell’elettrificazione, SRT è effettivamente più necessaria che mai. In effetti, Kuniskis è convinto che l’elettrificazione sia una grande cosa per SRT. “Consentirà più prestazioni di quante ne abbiamo mai viste prima.”

Ciò si applicherà sia alle vetture completamente elettriche che agli ibridi plug-in. Tuttavia, la modifica di un modello base in qualcosa di molto più potente sarà difficile. Questo a causa di vincoli con cose come la dimensione e la forma di un pacco batteria fisso, i kilowatt all’ora, la chimica della batteria e il centro di gravità.

Pertanto il team SRT lavorerà con gli ingegneri del veicolo di base a partire dal primo giorno. Anche se il team SRT è ora più piccolo, questi ingegneri sono ora ancora più cruciali poiché il futuro delle prestazioni sta cambiando rapidamente e SRT deve stare al passo con i tempi.

Insomma per SRT ci sarà ancora futuro dentro Stellantis ma anzi il lavoro del team sarà ancora più cruciale anche perchè riguarderà tutti i 14 marchi del gruppo.

Ti potrebbe interessare: Dodge Viper: scopriamo le prestazioni di un esemplare biturbo da oltre 2000 CV

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento