in

Europa: l’installazione delle colonnine di ricarica per EV procede troppo lentamente

I conducenti di veicoli elettrici sono costretti ad usare più abbonamenti e metodi di pagamento per ricaricare

auto-elettrica-26413.660x368

L’installazione di colonnine di ricarica per i veicoli elettrici da parte dell’Unione Europea non è abbastanza rapida per raggiungere gli obiettivi circa il blocco delle vendite dei modelli a combustione interna. La Corte dei conti europea ha esaminato il modo in cui la Commissione europea supporta gli Stati membri nell’installazione dell’infrastruttura di ricarica elettrica e come gestisce i finanziamenti.

L‘ECA ha rilevato che la disponibilità di stazione di ricarica pubbliche varia in modo significativo fra i vari Stati europei e che i sistemi di pagamento non sono uguali, costringendo i conducenti ad utilizzare più abbonamenti o metodi di pagamento per ricaricare la loro auto se viaggiano in diversi paesi dell’Unione Europea.

Piano nazionale per la ricarica delle auto elettriche
Europa, l’espansione delle colonnine di ricarica per EV non procede al ritmo giusto

Europa: dovrebbero essere installate quasi 3000 colonnine di ricarica a settimana per raggiungere l’obiettivo

Ladislav Balko, membro della Corte dei conti europea, ha dichiarato: “L’anno scorso, 1 auto su 10 venduta nell’UE era ricaricabile tramite energia elettrica ma l’infrastruttura di ricarica non è accessibile in modo uniforme in tutta Europa“.

La commissione ha fissato l’obiettivo di avere 1 milione di colonnine di ricarica entro il 2025 e mira a ridurre le emissioni di gas serra prodotte dai trasporti del 90%, rispetto ai livelli del 1990, entro il 2050. Tuttavia, se l’installazione proseguirà in questo modo, l’obiettivo potrebbe non essere aggiunto. Sarebbero necessari circa 150.000 nuovi punti di ricarica ogni anno (quasi 3000 a settimana) per colmare il divario.

Le case automobilistiche prevedono un aumento della produzione di veicoli elettrici in Europa di ben sei volte tra il 2019 e il 2025, raggiungendo oltre 4 milioni di auto e van all’anno (oltre un quinto dei volumi di produzione di auto in Europa).

Nel frattempo, la Commissione europea ha fissato un obiettivo di avere almeno 30 milioni di veicoli a zero emissioni entro il 2030 e una flotta di veicoli green entro il 2050. Attualmente, ci sono circa 2 milioni di EV nell’UE.

I revisori hanno percorso oltre 2000 km a bordo di un veicolo elettrico tra Germania, Francia e Italia per mettere alla prova l’infrastruttura di ricarica europea. Nel complesso, hanno dichiarato che la loro esperienza è stata positiva e che sono riusciti a ricaricare l’auto elettrica in tutte le stazioni.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento