in

Batterie elettriche in Cina: boom

Marzo 2021 formidabile per il Paese orientale in fatto di mobilità pulita

Batterie elettriche in Cina

Il Grande Dragone è scatenato in tutti i settori a livello internazionale: vetture, sport, produzione di beni da esportare nel mondo. Batterie elettriche in Cina: boom. Marzo 2021 formidabile per il Paese orientale in fatto di mobilità pulita. Qui, la produzione di accumulatori per l’alimentazione dei nuovi veicoli elettrici è aumentata del 151,9% rispetto all’anno precedente. Lo dicono i dati pubblicati dalla China Automotive Battery Innovation Alliance. Va detto però che il trimestre 2020 è stato condizionato dal Covid.

Batterie elettriche in Cina: che numeri nel 2021

Siamo sugli 11,3 gigawatt-ora di marzo 2021, ossia un totale di 32,8 GWh nel primo trimestre, con un incremento del 296,5% su base annua. Inoltre, a marzo la capacità installata delle batterie è arrivata a 9 GWh, schizzando insù del 224,8% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Ma guardiamo le vendite di auto elettriche in Cina: sono lievitate di 2,8 volte dall’anno scorso nel primo trimestre, grazie alla stabile ripresa del settore automobilistico del Paese. Che ha fronteggiato il coronavirus in modo straordinariamente efficace, con una catena di comando velocissima. Chiaro che così la Cina diventa molto più competitiva dell’Unione europea, dilaniata da una burocrazia asfissiante. Nei primi tre mesi dell’anno, nel Paese orientale, 515.000 macchine a batteria vendute.

Altrettanto logico che tutte le Case, a partire dalla Tesla, intendano sfondare in Cina. Basti sentire BMW: “Stiamo costantemente aumentando i nostri investimenti, accelerando la transizione dal Made in China al Created in China”. Solo per fare un esempio, la ZF Electric Mobility Technologies (Shenyang) Co, una filiale di ZF Friedrichshafen AG (Germania), fornitore leader di componenti automobilistici, lancia un progetto a Shenyang che riguarda i propulsori elettrici. Target: 2 miliardi di yuan di vendite annuali per l’azienda.

D’altronde, di recente, il Governo cinese ha lanciato addirittura 60 misure di sostegno di ampio respiro l’auto elettrica. Proprio a Pechino e dintorni si produce il 55% delle auto elettriche vendute a livello globale.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento