in

Stellantis: partnership tra Europcar e Free2Move

Stellantis annuncia che la sua divisione Free2Move fornirà servizi di mobilità ad Europcar

Free2Move
Free2Move

Europcar Mobility Group annuncia che sta accelerando l’implementazione del suo programma ‘Connected Vehicles’, nonché il rafforzamento dell’architettura tecnologica di quest’ultimo, con l’arrivo di Free2Move dopo quelli di Telefonica e Geotab nell’ottobre 2020.

Stellantis annuncia che la sua divisione Free2Move fornirà servizi di mobilità ad Europcar

Aderendo al programma, Free2Move fornirà al gruppo di servizi di mobilità un accesso semplificato ai dati su Peugeot, Citroën, Opel, Vauxhall, DS e presto ad altri marchi del gruppo Stellantis. Questi dati di telemetria (geolocalizzazione del veicolo, livello di carburante e chilometraggio, “avvisi di manutenzione”) abiliteranno Europcar s migliorare e arricchire l’esperienza del cliente offerta, nonché snellire e ottimizzare i processi interni.

Garantendo la conformità con le attuali normative sulla protezione dei dati, questo scambio di informazioni risponde all’ambizione di Europcar Mobility Group di avere una flotta di veicoli connessi al 100% entro il 2023 . “Ma la connettività non è un fine: l’importante è fare di questo accesso diretto ai dati del veicolo una leva di eccellenza e creazione di valore per i nostri clienti” assicura Olivier Baldassari, Country and Operations Director.

‘Europcar Mobility Group qualifica Free2Move come “il primo attore chiave nell’ecosistema dei produttori ad aderire al nostro programma Connected Vehicles” , accoglie con favore anche le opportunità offerte da questa alleanza. ” Non dovremo più installare box di terze parti su Peugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall che compongono la nostra flotta ”.

Ti potrebbe interessare: Roberto Di Stefano è nominato Amministratore Delegato di “Free2Move eSolutions”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento