in

Stellantis: Vauxhall è inglese, la pubblicità non è fuorviante

Una pubblicità televisiva per la Vauxhall Corsa che proclama che il produttore è britannico dal 1903 non è fuorviante

Una pubblicità televisiva per la Vauxhall Corsa che proclama che il produttore è britannico dal 1903 non è fuorviante nonostante il marchio sia ora di proprietà di Stellantis e prima di General Motors. La Advertising Standards Authority (ASA) ha ricevuto quattro reclami a gennaio a causa del fatto che una pubblicità per l’auto terminava con la dichiarazione “Marchio britannico dal 1903”.

Una pubblicità televisiva per la Vauxhall Corsa che proclama che il produttore è britannico dal 1903 non è fuorviante

I critici dicevano che Vauxhall era di proprietà di Groupe PSA – ora parte della Stellantis con sede nei Paesi Bassi – e in precedenza della società americana, quindi contestavano che l’affermazione fosse fuorviante. Tuttavia, Vauxhall Motors Ltd ha ribattuto che il marchio era un marchio di sua proprietà, registrato nel Regno Unito.

Ha aggiunto che i veicoli a marchio Vauxhall sono stati venduti esclusivamente in Gran Bretagna e Irlanda del Nord, e Vauxhall ha sempre costruito veicoli in Gran Bretagna. Il fatto che la sua società madre, Stellantis, non fosse né britannica né con sede nel Regno Unito non ha cambiato il fatto che Vauxhall fosse un marchio britannico, ha affermato.

Nella sua sentenza odierna (7 aprile), l’ASA ha affermato che sebbene alcuni modelli Vauxhall, inclusa la Corsa, siano stati prodotti altrove, era possibile acquistare un’auto a marchio Vauxhall solo nel Regno Unito. Sebbene il marchio fosse di proprietà di società straniere, ciò non cambia il fatto che fosse stabilito e venduto esclusivamente nel Regno Unito, e che in quel paese il marchio mantiene uffici e operazioni di produzione, il che contribuisce all’economia nazionale. In quanto tale, l’affermazione non era fuorviante, secondo l’organizzazione che controlla le pubblicità in UK.

Ti potrebbe interessare: Vauxhall Ellesmere Port: continuano le discussioni sul futuro della fabbrica

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento