in

All’asta una Dodge Charger Rallye del 1972 con motore Magnum

Sotto il cofano si nasconde un V8 da 7.2 litri con potenza di 284 CV

Dodge Charger Rallye 1972 asta

Dodge ha lanciato la terza generazione della Dodge Charger nel 1971. Anche se somigliava alla generazione precedente, la nuova vettura era facilmente distinguibile per via della griglia divisa anziché piatta e per un corpo leggermente più arrotondato.

La maggior parte degli americani preferiscono ancora le Charger di seconda generazione, soprattutto dopo il successo nella cultura pop di auto come il Generale Lee in Hazzard. Nel 1972, la casa automobilistica americana decise di lanciare un particolare modello chiamato Rallye introdotto come opzione per sostituire la R/T.

Dodge Charger Rallye 1972 asta
Dodge Charger Rallye interni

Dodge Charger Rallye: Bring A Trailer sta proponendo all’asta un bellssimo esemplare del 1972

Questa particolare variante ha portato con sé degli specchietti colorati, un doppio terminale di scarico, una griglia oscurata, un cofano motore a cupola e altre caratteristiche. Inoltre, la Dodge Charger Rallye è stata equipaggiata anche con il motore 440 Magnum V8 da 7.2 litri a quattro cilindri capace di sviluppare una potenza di 284 CV anziché 355 CV dei modelli precedenti, oltre ad essere abbinato a un cambio automatico TorqueFlite a 3 velocità.

Un esemplare del 1972 è disponibile all’asta su Bring a Trailer e vanta una carrozzeria dipinta in Hemi Orange, specchietti retrovisori esterni cromati, servosterzo e cerchi custom da 19” all’anteriore e da 20” al posteriore.

All’interno della muscle car troviamo sedili avvolgenti in vinile nero, volante a tre razze, rivestimento in legno e altre caratteristiche orientate al comfort come aria condizionata e radio AM/FM. Al momento della pubblicazione di questo articolo, la Dodge Charger Rallye del 1972 ha raggiunto la somma di 15.250 dollari (12.962 euro) ma mancano ancora cinque giorni al termine dell’asta online.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento