in

Citroën: Stellantis punta fortemente sul marchio francese in India

Stellantis sta mostrando le sue ambizioni in India per Citroën, con un piano molto importante che dovrebbe rilanciare il marchio

Citroen
Citroen

Stellantis sta mostrando le sue ambizioni in India, per Citroën, mentre il paese – un mercato automobilistico ancora modesto, rispetto alle dimensioni della popolazione del paese, potrebbe subire uno spettacolare incremento nei prossimi decenni. Il gigante franco-italiano lancerà un primo veicolo il mese prossimo prima di offrire una nuova auto all’anno fino al 2025, ha detto Roland Bouchara, capo delle attività commerciali di Citroën in India. Il marchio Citroën, la cui presenza nel mercato indiano risale al 2017, sta iniziando a commercializzare lì un primo veicolo di fascia alta, il suo SUV C5 Aircross, che sarà lanciato ufficialmente il 7 aprile.

“Stiamo lanciando questo veicolo in un segmento piuttosto di fascia alta che simboleggia il know-how di Citroën in termini di comfort e benessere”, ha affermato Bouchara. Sarà assemblato nei due stabilimenti del marchio, uno a Thiruvallur, vicino a Chennai (vecchia Madras) e l’altro a Hosur (a sud, vicino a Pune), secondo il signor Bouchara. Le cifre per i preordini già in corso “sono molto buone”, ha detto, senza rivelarle. Ha anche preferito mantenere segreto il prezzo di vendita fino al lancio.

“Ci sforzeremo quindi di lanciare un veicolo all’anno nei prossimi quattro anni per cominciare, e come parte della nostra catena industriale chiamata C-Cube a Thiruvallur, sviluppata e concettualizzata interamente in India”, ha aggiunto il leader. “Questi nuovi modelli saranno collocati in segmenti di volume più elevati” rispetto ai SUV che oggi rappresentano circa il 20-21% del mercato indiano.

Tutte le parti proverranno dall’India, “a un tasso di localizzazione superiore al 95%”, ha affermato. Alla fine del 2020, il marchio Citroën aveva un totale di 1.000 posti di lavoro diretti nel paese. Il capitale investito per questa “prima tranche” che si estende nei prossimi quattro anni ammonta a un totale di 238 milioni di euro. L’India, con una popolazione di oltre 1,3 miliardi di abitanti, è un mercato enorme ma rimane relativamente piccolo per il settore automobilistico – con 3 milioni di veicoli venduti ogni anno – rispetto ai 24 milioni di unità vendute all’anno in Cina.

Ti potrebbe interessare: Citroën ConnectedCAM: ecco la nuova telecamera integrata nello specchietto retrovisore

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento