in

Dodge Durango SRT Hellcat: i primi esemplari arrivano nelle concessionarie

Le 2000 unità previste per il model year 2021 sarebbero state già tutte vendute

Dodge Durango SRT Hellcat concessionarie

Dopo diversi mesi di attesa, finalmente i primi esemplari del Dodge Durango SRT Hellcat 2021 stanno iniziando ad arrivare nelle concessionarie statunitensi, secondo quanto riportato da Mopar Insiders.

Abbiamo di fronte il SUV più potente di sempre in quanto sotto il cofano è presente il prestante Hemi V8 sovralimentato da 6.2 litri in configurazione Hellcat, capace di sviluppare una potenza di 720 CV e 874 nm di coppia massima. Il Durango SRT Hellcat viene prodotto nello stabilimento di Jefferson (Detroit) assieme alla cugina Jeep Grand Cherokee Trackhawk.

Dodge Durango SRT Hellcat concessionarie
Dodge Durango SRT Hellcat interni

Dodge Durango SRT Hellcat: lo speciale SUV da 720 CV arriva negli showroom statunitensi

Come riportato già in precedenti articoli, il SUV di Dodge verrà proposto soltanto con il model year 2021 e prodotto complessivamente in sole 2000 unità che purtroppo sono state già tutte vendute. Ciò significa che il Dodge Durango SRT Hellcat sarà più raro della Challenger SRT Demon 2018 da 852 CV che è stata prodotta complessivamente in 3312 esemplari.

A livello di specifiche, il Durango SRT Hellcat impiega soli 3,5 secondi per scattare da 0 a 96 km/h ed è capace di raggiungere una velocità massima di 290 km/h. Secondo quanto certificato dalla National Hot Rod Association (NHRA), Il SUV Hellcat impiega 11,5 secondi per completare un quarto di miglio.

Negli Stati Uniti, il nuovo Dodge Durango SRT Hellcat è disponibile ad un prezzo di partenza di 80.995 dollari (68.033 euro). Coloro che hanno avuto la possibilità e la fortuna di acquistare un esemplare avranno l’opportunità di trascorrere una giornata intera presso la Bondurant High-Performance Driving School di Chandler (Arizona) grazie a un accordo firmato con Dodge.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento