in

Cosa sappiamo sulla nuova Peugeot 308 a due giorni dalla presentazione

La nuova Peugeot 308 debutterà questo giovedì: ecco una panoramica di cosa ci attende e di quelle che saranno le novità proposte

Nuova Peugeot 308
Nuova Peugeot 308

Bisogna attendere solamente due giorni per l’effettivo debutto della nuova Peugeot 308. I veli saranno infatti sollevati il prossimo 18 marzo e riveleranno quindi la nuova generazione della compatta di successo del Leone che utilizzerà comunque la medesima impostazione meccanica della 308 che sostituisce, introducendo però uno stile completamente rivisto e motorizzazioni ibride plug-in.

Volendo essere sinceri oggi come oggi sappiamo già quasi tutto di quello che sarà lo stile della nuova Peugeot 308; solamente qualche settimana fa buona parte della vettura è stata rivelata quasi del tutto durante alcune ultime fasi di test. La nuova 308 porta in dote quindi la nuova impostazione stilistica ragionata col rinnovato family feeling proposto già sulle 508, 208, 2008 e quindi sugli ultimi restyling delle 3008 e 5008. Il frontale adotta ora il nuovo logo, che debutta proprio con la 308, ma anche i nuovi fari sottili con le luci diurne laterali ad andamento verticale.

In definitiva il frontale, ormai già noto, presenta una notevole dose di aggressività merito della nuova impostazione dei fari e della mascherina dotata di un nuovo disegno. Rivista anche la fiancata che ora appare più scolpita soprattutto alla base delle portiere. Come già accennato in precedenza, poco si sa invece sulla sezione posteriore di cui oggi non si riscontrano immagini prive di camuffature.

Motori e tecnologia

Se all’interno l’impostazione dell’abitacolo rimarrà simile ai concetti già espressi in casa Peugeot, leggi iCockpit, dovrebbe però debuttare la strumentazione tridimensionale come quella già vista su 208 e 2008. Infine viene rivisto il volante e sicuramente anche lo schermo destinato all’infotainment ora installato a sbalzo.

Tuttavia l’aspetto di maggiore interesse dovrebbe derivare dal capitolo legato alle motorizzazioni. Come si diceva, dal punto di vista meccanico la Peugeot 308 rimarrà fedele all’impostazione già utilizzata sulla progenitrice: rimane infatti la medesima piattaforma EMP2 che permette l’utilizzo di motorizzazioni a benzina e diesel senza escludere però l’introduzione di motorizzazioni ibride plug-in allo stesso modo di quanto già messo in pratica su 508 e 3008. In ogni caso il propulsore elettrico dovrebbe essere abbinato al 1.6 turbo a benzina che esprime già 180 cavalli, a questo si abbinerà un propulsore elettrico che permetterà di erogare nel complesso 225 cavalli o un secondo propulsore applicato sull’asse posteriore per raggiungere i 300 cavalli di potenza complessivi probabilmente motorizzazione destinata alla variante PSE. Sulla possibilità di avere una 308 full electric non è ancora chiaro se ci sarà un futuro, ma la piattaforma EMP2 si è dimostrata comunque in grado di accogliere anche questa eventualità.

Dal punto di vista del comparto tecnologico sulla nuova Peugeot 308 ci saranno sistemi di assistenza alla guida di Livello 2 con altri strumenti che abbiamo già visto sulle recenti vetture del Leone. Non ci resta che attendere giovedì.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento