in

La forza lavoro di Stellantis diminuirà ulteriormente in Francia

Il management di Stellantis in Francia ha indicato la sua intenzione di separarsi da 1.300 dipendenti in Francia tra il 1° aprile 2021 e il 31 Marzo 2022

Stellantis Sochaux
Stellantis Sochaux

Nel corso di un Comitato economico e sociale (SSC) Digitale, tenutosi Martedì 9 marzo, il management di Stellantis in Francia ha indicato la sua intenzione di separarsi da 1.300 dipendenti in Francia tra il 1° aprile 2021 e il 31 Marzo 2022 tramite congedi volontari.

Il management di Stellantis ha indicato la sua intenzione di separarsi da 1.300 dipendenti in Francia

“Di queste 1.300 partenze, 261 riguarderanno il sito di Sochaux”, afferma Abid Mameri, di Force Ouvrière. Un altro annuncio durante il CSE: il sistema di congedo senior sarà esteso ai lavori in tensione e alle persone non idonee alla loro posizione. “I suoi beneficiari (ndr: 700 partenze su 1.300) potranno essere sostenuti per tre anni e mezzo, sei mesi in più rispetto ad oggi”, precisa Mameri. La direzione ha inoltre annunciato l’assunzione di tirocinanti e apprendisti (senza fornire alcun dato), nonché la possibilità di riacquistare quarti, fino a un limite di quattro e ad un tasso di 1.000 euro a trimestre.

Appena completato, questo CSE è stato seguito da un secondo con una presentazione del gruppo Stellantis, risultato della fusione tra PSA e Fiat Chrysler, e le sfide che la Direzione Ricerca & Sviluppo dovrà affrontare. Ce ne sono tre: carbon neutrality con un obiettivo del 40% di veicoli elettrici nel 2025, del 77% nel 2030 e del 100% nel 2040, il veicolo autonomo basato sulla tecnologia molto avanzata della parte americana di Stellantis e il veicolo connesso (ancora una volta, la tecnologia americana è un passo avanti).

A livello globale, la R & S di Stellantis è composta da 40 siti e 28.000 dipendenti. “La direzione non prevede di chiudere alcun sito”, riferisce Abid Mameri. Se ha presentato nuovamente l’organizzazione industriale, in Europa, della nuova entità, “non ha accennato ad alcun progetto di ristrutturazione”. All’inizio di marzo Carlos Tavares ha comunque dichiarato al quotidiano Les Echos che “la Fiat ha oggi gli stessi problemi di PSA sette anni fa”.

Ti potrebbe interessare: Stellantis premia i lavoratori di Vigo con una paga extra di quasi 2.000 euro

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento