in

Vaccini operai fabbriche auto: a “Motor City” iniziano con Stellantis

Gli operai dello stabilimento Jeep di Detroit saranno solo i primi, poi si passerà a tutti gli altri.

fabbrica

Lavorare in sicurezza, nonostante le operazioni in fabbrica siano da svolgersi sempre a stretto contatto gli uni dagli altri è alla base dell’iniziativa presa dall’amministrazione della città di Detroit. Negli Usa si parte coi vaccini per chi lavora negli stabilimenti auto.

E la città dello Stato del Michigan ha numerosi stabilimenti auto, a tal punto che la città è definita “Motor City”.Saranno circa 10.000 i lavoratori di questo settore ad essere vaccinati. Lo hanno detto le autorità locali che hanno anticipato che la campagna vaccinale per i lavoratori delle fabbriche del settore auto inizierà con i lavoratori di Stellantis, per poi passare a quelli di Ford e General Motors.

L’intreccio tra virus, salute pubblica ed economia

Il motore della città di Detroit, o almeno uno dei principali motori della città del Michigan è senza dubbio l’Automotive. E questo ha spinto le autorità locali a guardare con un occhio di riguardo anche in tema campagna vaccinale, il mondo auto della città statunitense.

Troppo importante l’impatto generale del settore nell’economia cittadina, con addirittura la squadra di Basket della città che ha in nome strettamente legato al mondo auto (la franchigia NBA della città si chiama Detroit Pistons).
“La produzione richiede che un gran numero di dipendenti lavorino in prossimità l’uno dell’altro giorno dopo giorno. Quindi abbiamo ritenuto importante dare loro la priorità come gruppo per proteggere loro, i clienti e la nostra economia” queste le parole di Mike Duggan, sindaco di Detroit, che ha anticipato il piano vaccinazioni per i lavoratori degli stabilimenti.

 Si parte con Stellantis

Come riportato da diversi media americani, in una notizia che ha fatto il giro del mondo in pochi istanti, Cindy Estrada, vicepresidente della UAW (United Auto Workers), ha già ottenuto la prima dose di vaccino. Un atto dimostrativo della nunero uno del potente sindacato americano che tutela lavoratori oltre che negli Usa (la sede principale della UAW è Detroit), anche in Canada e a Portorico.

“Spero che tutti i lavoratori UAW decidano di vaccinarsi. Questo è solo l’inizio. Lavoreremo con i funzionari sanitari locali, statali e federali per garantire il vaccino a tutti i familiari dei dipendenti”, così si è espressa Cindy Estrada.
I primi operai a ricevere la dose di vaccino prevista saranno quelli dei due stabilimenti della Jeep presenti a Detroit. Poi si passerà ai lavoratori del TCF Center (Cobo Center in onore di un famoso sindaco della città negli anni 50).

Si tratta dei lavoratori del centro congressi più importante della città statunitense, dove si svolgono le più importanti manifestazioni auto a Detroit, come il Motorama o il North American International Auto Show, gli alter ego del nostro Motorshow di Bologna. Vaccini che poi riguarderanno anche le fabbriche Ford e General Motors.Nulla è lasciato al caso quindi nella città di Detroit, a tutela del settore economico più importante, la cui produzione non può piegarsi alla potenza del Covid.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI