in

Seconde case in auto in zona rossa: si può?

Cosa prevedono le nuove normative imposte dal Governo

guida

Fra i mille cavilli di legge durante la pandemia, ce n’è una che riguarda le seconde case in auto: si possono raggiungere viaggiando in macchina? E in zona rossa? La nuova Faq del governo è molto chiara affermando che resta possibile andare nella seconda casa anche in zona rossa. Ma con limitazioni.

Fino al 27 marzo 2021, in area rossa sono consentiti esclusivamente i seguenti spostamenti:

per comprovati motivi di lavoro, salute o necessità (anche verso un’altra Regione o Provincia autonoma);

il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Seconde case in auto in zona rossa: è consentito il rientro nelle seconde case ubicate dentro e fuori regione.

Le disposizioni in vigore consentono di fare rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, senza prevedere limitazioni rispetto alle cosiddette seconde case. Pertanto, proprio perché si tratta di una possibilità limitata al “rientro”, è possibile raggiungere le seconde case, anche in un’altra Regione o Provincia autonoma (e anche da o verso le zone “arancione” o “rossa”), solo a coloro che possano comprovare di avere effettivamente avuto titolo per recarsi nello stesso immobile anteriormente all’entrata in vigore del decreto-legge 14 gennaio 2021, numero 2.

Con data certa (come, per esempio, la data di un atto stipulato dal notaio, ovvero la data di registrazione di una scrittura privata) anteriore al 14 gennaio 2021.

Muoversi in auto con la pandemia: ecco come

Al di là degli spostamenti verso le seconde case in auto in zona rossa, in quanto all’uso della vettura, nessun problema per i conviventi.

Per i non conviventi, si può usare purché siano rispettate le stesse misure di precauzione previste per il trasporto non di linea. Cioè con la presenza del solo guidatore nella parte anteriore della vettura e di due passeggeri al massimo per ciascuna ulteriore fila di sedili posteriori, con obbligo per tutti i passeggeri di indossare la mascherina.

L’obbligo di indossare la mascherina può essere derogato? Sì. ella sola ipotesi in cui la vettura risulti dotata di un separatore fisico (plexiglas) fra la fila anteriore e posteriore della macchina, essendo in tale caso ammessa la presenza del solo guidatore nella fila anteriore e di un solo passeggero per la fila posteriore.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento