in

Le auto diesel non sono ancora morte nel mercato dell’usato

I diesel rappresentano il 34% di tutte le vendite dei veicoli di seconda mano

Le auto diesel sono state parecchio demonizzate negli ultimi anni ma ciò non sembra aver impedito agli automobilisti di acquistarle. Sebbene le vendite di nuove vetture a gasolio siano diminuite parecchio negli ultimi anni, uno studio condotto nel Regno Unito da BuyaCar.co.uk rivela che molti automobilisti pagano parecchi soldi per acquistare veicoli diesel usati.

Nel 2020, le vendite di nuove auto diesel sono diminuite del 52%, permettendo a questo carburante di conquistare una quota di mercato di poco inferiore al 12%. Facendo un rapido confronto, nel 2014 le vetture a gasolio rappresentavano oltre la metà di tutte le auto nuove immatricolate nel mercato britannico.

diesel
Auto diesel, il gasolio ha conquistato una quota di mercato di circa il 12% nel 2020 nel Regno Unito

Auto diesel: molti automobilisti sono ancora parecchio interessati a questo carburante

BuyaCar.co.uk afferma però che il mercato dell’usato è diverso da quello nuovo, con i diesel che rappresentano il 34% di tutte le vendite dei veicoli di seconda mano. L’azienda sostiene che gli acquirenti sembrano felici di pagare di più per guidare un’auto con motore diesel sotto il cofano.

In base a quanto riportato nello studio, gli acquirenti pagano costantemente un prezzo medio di 3000 sterline (3475 euro) per acquistare un’auto a gasolio rispetto a una a benzina equivalente. A gennaio, il prezzo medio pagato per un modello diesel sul sito era di 15.400 sterline (17.839 euro), ossia 3638 sterline (4214 euro) in più rispetto a una vettura a benzina.

Ciò dimostra che molti automobilisti sono ancora affezionati ai motori diesel, forse perché promettono un basso consumo di carburante nei lunghi tragitti. In aggiunta, lo studio dimostra che i conducenti non sono minimamente preoccupati per l’annuncio fatto dal governo britannico che prevede il divieto di vendita di nuove auto con motore a combustione interna nel 2030.

Christofer Lloyd, editor di BuyaCar.co.uk, ha detto: “Anche se non sorprende che il diesel mantenga una fedele base di fan, eravamo interessati a vedere quanti dei nostri clienti arrivano alla ricerca di un’auto a benzina ma finiscono per ordinare un diesel. Qualsiasi sospetto iniziale che ciò possa essere dovuto al fatto che i diesel stanno scomparendo e quindi offerti a un prezzo inferiore, viene rapidamente sciolto dal fatto che un tipico veicolo diesel venduto su BuyaCar.co.uk è significativamente più costoso di un’auto a benzina”.

Lloyd ha proseguito dicendo: “Questo rispecchia il fatto che i modelli diesel in genere costano più degli equivalenti a benzina quando sono nuovi. Certamente, il diesel continua ad avere un senso economico per molti automobilisti i queli pensano che il costo iniziale superiore viene più che compensato da fermate meno frequenti alle stazioni di servizio per chi fa tanti km. E sebbene questo sia l’ultimo decennio per le nuove auto con motore a combustione interna in Inghilterra e in molte altre parti del mondo, questi benefici superano chiaramente qualsiasi preoccupazione che le loro auto possano eventualmente deprezzarsi più rapidamente con l’avvicinarsi della data“.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento