in

Opel: la controversia sulle pensioni si sta intensificando

La disputa sulle future pensioni aziendali presso la casa automobilistica Opel si fa più forte

Opel Russelsheim
Opel Russelsheim

La disputa sulle future pensioni aziendali presso la casa automobilistica Opel si fa più forte. Dopo che l’azienda aveva finalizzato le sue idee per i circa 15.000 dipendenti in trattativa, il consiglio di fabbrica ha parlato di “scandalo”. Le pensioni aziendali dovrebbero essere ridotte dell’80 per cento, hanno scritto lunedì i rappresentanti dei lavoratori in una newsletter pubblicata internamente. Ne avevano già parlato i quotidiani del gruppo editoriale VRM.

La società del neonato gruppo Stellantis (Fiat Chrysler, Peugeot) ha respinto la rappresentanza. Gli obiettivi di risparmio menzionati e gli importi dei contributi sono sbagliati, ha detto un portavoce martedì. Si tratta di abbassare i costi dei servizi dell’azienda, non le pensioni aziendali. Come prima, i contributi per dipendente erano basati sul reddito mensile. Inoltre, il timore di una perdita di capitale è infondato: “Né il denaro che il datore di lavoro porta né il denaro versato dai dipendenti possono essere persi. Questo è ciò di cui sono responsabili Opel e l’associazione delle assicurazioni pensionistiche in Germania”.

La nuova forma di offerta è ancora allettante, ma allo stesso tempo riporta i costi per l’azienda ai livelli di mercato, ha detto il portavoce. Opel sta ancora sostenendo tutti i costi per il trasferimento al regime pensionistico. “Con un tasso di interesse medio fisso del cinque per cento, l’attuale regime pensionistico aziendale di Opel è lontano dagli standard di mercato”. Martedì il consiglio di fabbrica ha chiesto alla direzione l’approvazione per rendere pubblici i documenti presentati nelle trattative. Quindi la controversia sulla corretta rappresentazione dei numeri sarà risolta.

Ti potrebbe interessare: Citroën, DS, Opel e Peugeot affidano la loro strategia Social Media all’agenzia Manifiesto in Spagna

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento