in

Citroën, Opel e Peugeot: ci sono problemi in Polonia

In Polonia i concessionari Citroen, Opel e Peugeot sono i meno soddisfatti in assoluto della partnership con il produttore

Peugeot Citroen Opel
Peugeot Citroen Opel

I sondaggi sulla soddisfazione dei concessionari condotti in Polonia mostrano che i proprietari e i gestori delle catene Citroën, Opel e Peugeot hanno la più bassa soddisfazione di tutto il settore per quanto concerne la propria collaborazione con il loro fornitore di auto. I concessionari Opel sono i meno soddisfatti della collaborazione. Rispetto agli anni 2009-2017, la differenza è enorme. Pertanto, il marchio Opel ha ottenuto l’ultima posizione e cioè il 26 ° posto. I rivenditori si lamentano della difficoltà nell’ottenere un bonus sulle vendite, di poter modificare i termini di collaborazione nel corso dell’anno e della scarsa reattività dei responsabili dell’importatore.

In Polonia i concessionari Citroen, Opel e Peugeot sono i meno soddisfatti in assoluto della partnership con il produttore

La rete Opel in Polonia si sta restringendo: alcuni concessionari hanno già lanciato avvisi e altri hanno detto chiaramente che intendono andarsene se non cambia nulla. Le concessionarie Opel contano sui cambiamenti in seguito all’arrivo di un nuovo direttore del marchio, previsto per marzo. Soprattutto, si aspettano più dialogo e spesso sentono che il feedback che danno viene ignorato presso la sede.

Il marchio Peugeot ha ottenuto il 25 ° posto in questa classifica. Come si può vedere nel grafico sottostante, la soddisfazione dei concessionari non è mai stata troppo alta e il significativo peggioramento è iniziato nel 2010 nonostante i buoni dati di vendita. Le preoccupazioni della rete Peugeot sono simili a quelle dei concessionari Opel. Anche la rete Peugeot potrebbe ridursi presto.

Peugeot
Peugeot

In Polonia, la risoluzione del contratto da parte di Rafał Jaskólski di Kielce, uno dei migliori e pluripremiati rivenditori di marchi di PSA nel corso degli anni, ha avuto un grosso risalto. Altri showroom vogliono seguire le sue orme e la partenza di rivenditori esperti e di successo può essere un problema serio per Stellantis.

Citroën è arrivata terz’ultima nella classifica di soddisfazione dei concessionari. Anche qui il declino è iniziato nel 2010. Il problema non è solo l’opinione dei clienti, ma anche l’abbandono delle concessionarie da parte dei responsabili della sede centrale.

Forse uno dei motivi degli scarsi risultati dell’indagine sulla soddisfazione sono i frequenti cambi di gestione presso l’importatore. Negli ultimi 10 anni, molte persone sono passate in PSA per la Polonia, il che non facilita una politica stabile nel campo delle vendite e del marketing o del personale. Quest’anno la situazione è stata complicata dalla pandemia di coronavirus e i dati sulle vendite sono scesi molto al di sotto delle peggiori previsioni.

Nel frattempo, ulteriori cambiamenti sono previsti per le reti di vendita di Citroen, Opel e Peugeot. In Polonia infatti è stata creata Stellantis Poland SA. E’ in corso la fusione delle strutture di PSA e FCA, la loro ristrutturazione e dunque una struttura completamente nuova.

Ti potrebbe interessare: Opel, Peugeot e Citroen offriranno un modello di camper?

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento