in

Ferrari: dal celebre Rosso Ferrari prendono vita diverse tonalità

Il costruttore di Maranello appare molto attento anche nella ricerca cromatica: ecco quali colori è possibile scegliere oggi

Ferrari 488 Pista Rosso Dino
Una Ferrari 488 Pista in Rosso Dino

Oggi Ferrari mette a disposizione nove tonalità di rosso diverse per i propri clienti, sebbene il Rosso Corsa rimanga ancora oggi la declinazione più apprezzata per la sua impostazione fortemente decisa. Tuttavia si può quindi ammettere che non esiste un’unica e sola gradazione di Rosso Ferrari, una eventualità che non permetterebbe al costruttore di Maranello di rimanere al passo con i tempi.

Almeno è questa la prerogativa sostenuta dal The Official Ferrari Magazine dove in un editoriale di Ben Pulman si può leggere che “la primissima vettura del Cavallino Rampante, la 125 S, e la 125 F1 che scese in pista nel Gran Premio di Monaco il 21 maggio 1950, erano entrambe di colore bordeaux. Questa tonalità rosso scuro era il colore ufficiale di tutte le auto da corsa italiane dall’inizio del XX secolo. […] Il rosso era considerato una scelta cromatica quasi obbligatoria per i clienti: l’85% di tutte le Ferrari prodotte all’inizio degli anni ’90 aveva una livrea rossa. Il rosso classico continua a imporsi per circa la metà degli ordini dei clienti”.

Nove importanti declinazioni

Il configuratore Ferrari, al di sotto del Rosso Corsa, introduce il Rosso Scuderia ovvero una declinazione spesso adoperata in Formula 1 con una vivacità differente dal Rosso Corsa. La prima Dino 206 GT aveva adoperato una configurazione cromatica dominata da un rosso chiaro, vicino all’arancione: oggi quella tonalità ha preso l’iconica denominazione di Rosso Dino.

Al di sotto delle prime tre varianti trovano posto i rossi metallizzati, ovvero il Rosso California e il Rosso Portofino che sono stati adoperati per la prima volta proprio per gli omonimi modelli del Cavallino Rampante. Quindi troviamo il Rosso Corsa Met che è stato utilizzato per la prima volta nel 2015 sulla Ferrari 488 GTB per introdurre un’alternativa al Rosso Corsa che rimane sempre la vernice più richiesta.

Il settantesimo anniversario dalla nascita della Ferrari celebrato nel 2017 è stato celebrato da una colorazione dedicata: il Rosso 70 Anni utilizzato per la prima volta sulla 812 Superfast. I 1000 Gran Premi in Formula 1 hanno quindi portato in dote il bellissimo Rosso Mugello che introduce una tinta più scura rispetto alle varianti tradizionali. Già dal 2018 il sistema di verniciatura utilizzato a Maranello utilizza il sistema Low Cure Clear Coats di PPG che prevede l’utilizzo di un trasparente capace di essiccare già a 100 gradi e non a 150.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento