in

Nuova Peugeot e-308: l’arrivo si fa sempre più concreto

La piattaforma utilizzata sarà la EMP2, la stessa del modello con motore endotermico

Nuova Peugeot 308 render Kolesa
peugeot 308

La presentazione della terza generazione della Peugeot 308 avverrà molto presto. Il tanto atteso restyling dell’iconica e apprezzata compatta francese arriva in un momento molto importante per l’intera industria automobilistica europea.

Un momento in cui elettrificazione, connettività e automazione sono le caratteristiche su cui diversi produttori stanno puntando parecchio. Ecco perché la casa automobilistica francese adatterà la vettura ai tempi moderni.

Nuova Peugeot 308 render Kolesa
Nuova Peugeot 308, uno degli ultimi render emersi in rete

Nuova Peugeot e-308: la terza generazione della compatta potrebbe avere una versione elettrica

Nella sua offerta meccanica, oltre ai tradizionali motori a combustione interna, ci sarà anche una versione ibrida plug-in. Tuttavia, in molti si chiedono se la casa del Leone lancerà anche la nuova Peugeot e-308 100% elettrica. Al momento, i responsabili del marchio di Stellantis hanno messo nuovamente sul tavolo la possibilità di sviluppare una variante elettrica della compatta.

Lo scenario attuale è cambiato profondamente da quello iniziale. Ad esempio, l’arrivo della nuova Volkswagen ID.3, che sta riscuotendo un grande successo in tutta Europa, è uno dei motivi principali per cui Peugeot starebbe valutando il lancio della e-308 a zero emissioni. Inoltre, ci sono altre auto elettriche appartenenti al segmento C e che svolgono anche un ruolo di primo piano come la Nissan Leaf oppure la cugina Citroën e-C4.

Secondo le ultime indiscrezioni trapelate in rete, per diverso tempo la Peugeot e-308 non ha ricevuto il via libera poiché considerato un progetto poco redditizio. Con l’aumentare delle vendite di auto elettriche nel Vecchio Continente, insieme alla necessità di ridurre le emissioni di CO2 per rispettare le severe normative europee, però il produttore francese sembra essersi convinto nel riportare sul tavolo l’idea di una 308 elettrica.

La casa automobilistica francese non può permettersi di perdere altro tempo visto che i suoi concorrenti stanno già attuando dei piani ben precisi. Ora, tutto dipende dalla capacità degli ingegneri del marchio del Leone di trovare soluzioni ai problemi che si presentano oggi. Attualmente, una cosa sembra abbastanza chiara: la presunta Peugeot e-308 non avrà delle caratteristiche tecniche simili alla futura e-3008, quindi utilizzeranno delle piattaforme diverse.

La variante elettrica della Peugeot 3008 prevista per la fine del 2023 sorgerà sulla nuova piattaforma e-VMP. La e-308, invece, utilizzerà la piattaforma EMP2, ovvero la stessa della terza generazione della 308. Sotto il cofano del modello full electric sarà installato un motore elettrico da 136 CV (100 kW) usato da PSA già su altri modelli come la Citroën e-C4 e la Peugeot e-208.

In base a quanto dichiarato dagli addetti ai lavori, la e-308 dovrebbe offrire delle prestazioni affidabili ad un prezzo contenuto. Se la variante elettrica della nuova 308 riceverà il via libera, dovremo attendere fino al 2023 per vederla.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento