in

Come ha fatto questa Jeep a rimanere bloccata così in alto in un mucchio di neve?

In USA fotografata una Jeep Grand Cherokee sepolta in un mucchio di neve e situata a circa 12 piedi dal suolo

Jeep
Jeep

Alcune foto provenienti dagli Stati Uniti nelle scorse ore stanno letteralmente facendo il giro del mondo. Queste mostrano una Jeep Grand Cherokee sepolta in un mucchio di neve e situata a circa 12 piedi dal suolo corrispondenti ad oltre 3,5 metri di altezza. Queste due immagini sono state scattate di recente in Pennsylvania e rapidamente condivise su Reddit dove, non sorprende, stanno ricevendo molta attenzione.

In USA fotografata una Jeep Grand Cherokee sepolta in un mucchio di neve e situata a circa 12 piedi dal suolo

Per ora, non esiste una spiegazione chiara di come la Jeep sia finita in una posizione così bizzarra, ma ciò non ha impedito ad alcuni di speculare su cosa sia successo esattamente. Secondo un utente di Reddit un negozio di auto vicino scarica intenzionalmente auto di scarto sopra grandi cumuli di neve con i dipendenti che scommettono su quando pensano che la neve si scioglierà e le gomme del veicolo toccheranno prima il suolo.

È certamente possibile che la Jeep sia stata posizionata intenzionalmente sul mucchio di neve. Questo avrebbe senso in quanto l’auto non ha la targa, manca il lunotto posteriore e sembra che i finestrini laterali anteriori siano stati lasciati aperti.

Altri utenti su Reddit affermano che la Jeep potrebbe essere stata spinta in questa posizione da un autista di spazzaneve disattento, ma abbiamo difficoltà a crederlo. Mentre uno spazzaneve potrebbe certamente spingere un veicolo a un paio di piedi dalla superficie della strada e in un mucchio di neve, sembra improbabile che possa spingere una Jeep così in alto.

Ti potrebbe interessare: Jeep Wrangler sfida Land Rover Defender e Mercedes G350 nel tiro alla fune

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento