in

Alcol e guida dell’auto: 3 cose da sapere

Dopo i gravissimi episodi dei giorni scorsi nel nostro Paese

etilometro-carabinieri

Alcol e guida dell’auto: 3 cose da sapere. Dopo i gravissimi episodi dei giorni scorsi: si tratta di un inizio 2021 drammatico in Italia sotto questo profilo. In particolare, sull’Autostrada Torino-Milano, una donna è stata fermata con 3 grammi di alcol per litro di sangue: un’enormità. Come potete constatare verificando i limiti in basso.

1) Alcol e guida dell’auto: quali limiti

Per chi ha la patente da meno di 3 anni e per i conducenti di età inferiore a 21 anni, c’è la tolleranza zero. Non può mai bere alcol prima di mettersi al volante. Invece, per gli altri guidatori, il limite è di mezzo grammo di alcol ogni litro di sangue. Pertanto, la signora aveva 6 volte la quantità di alcol concessa.

2) Precursore e poi alcoltest con valore legale per valutare l’ebbrezza

Quando Polizia o Carabinieri quando ferma il conducente, si fa un pretest col precursore: senza valore legale. Dopodiché, se c’è il sospetto di ubriachezza, c’è il test dell’etilometro. Misura la concentrazione alcolica dell’aria espirata, con valore legale.

3) Le multe a fasce per chi viaggia oltre il limite di alcol

  • Per il conducente non neopatentato e maggiore di 21 anni, se il tasso alcolico rientra nella fascia a (tra 0,51 e 0,80), sanzione di 543 euro la sospensione della patente per un minimo di 3 mesi.
  • Nella fascia tra 0,81 e 1,5, è reato con ammenda di 800 euro e sospensione della patente per un minimo di 6 mesi.
  • E nella fascia  superiore a 1,5, arresto da sei mesi a un anno, più multa di 1500 euro come minimo, quindi  sospensione della patente per minimo un anno, alla confisca del veicolo e a un processo. Comunque, il giudice ha un certo margine di manovra.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI