in

Peugeot 308, Citroën C4 e Opel Astra al debutto nel 2021

Citroën C4, Peugeot 308 e Opel Astra saranno 3 delle novità nel segmento delle berline che caratterizzeranno il 2021

Nuova Peugeot 308
Nuova Peugeot 308

Le berline non sono più popolari, questo è ciò che i fan dei SUV cercano di farci credere. Eppure quest’anno la categoria è ricca di novità con in primo piano le berline francesi, grazie all’arrivo in concessione della Citroën C4, della Peugeot 308 e sul lato delle berline tedesche, il lancio di Opel Astra. 

La Citroën C4 arriva nelle concessionarie. Berlina compatta, ma con il fascino di un SUV compatto o addirittura di un SUV Coupé, la nuova Citroën C4 mescola le carte. Quel che è certo è che è originale e che il marchio di chevron sta finalmente acquisendo un’auto compatta in grado di competere con Hyundai i30, Kia Ceed e Opel Astra che sono le sue rivali e outsider in questa categoria di berline compatte.

Mentre la precedente berlina compatta del marchio, la Citroën C4 Cactus aveva una lunghezza di soli 4,17 m, la Citroën C4 mostra 4,36 m, il che la colloca tra le più grandi della categoria. Sotto il cofano abbiamo la scelta tra tre motori a benzina da 100, 130 e 155 CV e due diesel da 110 e 130 CV. Infine, grazie all’utilizzo della piattaforma CMP di PSA, la Citroën C4 esiste in una versione 100% elettrica chiamata Citroên ë-C4che dispone di un motore elettrico da 136 CV associato ad un pacco batterie da 50 kWh che gli conferiscono 350 km di autonomia secondo il ciclo WLTP. I prezzi partono da 20.900 euro, 23.200 euro per il diesel e 35.600 euro per l’elettrico.

La nuova Peugeot 308 mostrerà linee più spigolose e adotterà le luci di marcia diurna a forma di zanna inaugurate dalla Peugeot 508. Inaugurerà inoltre il nuovo logo Peugeot. Questa berlina compatta dovrebbe mantenere le stesse misure e dovrebbe vedere la sua piattaforma modificata per ospitare, oltre ai motori termici, uno o più motori ibridi plug-in (come per la Peugeot 3008) e, questa è la prima volta per la piattaforma EMP2, un motore 100% elettrico (questo potrebbe arrivare sotto il cofano della 308 nel 2023). La nuova Peugeot 308 sarà ovviamente ricca di ausili alla guida e manterrà l’i-Cockpit con un piccolo volante e strumentazione digitale. Infine, la produzione della Peugeot 308 rimane in Francia, ma passerà dallo stabilimento di Sochaux a quello di Mulhouse.

Come la Opel Corsa, la berlina compatta di Opel dovrà molto a PSA. È infatti la piattaforma della nuova Peugeot 308 che servirà come base per la nuova Opel Astra. Quindi ci saranno molte somiglianze tecniche tra le due berline compatte. Anche Opel Astra dovrebbe utilizzare gli stessi motori della cugina francese, i motori termici, ma anche l’ibrido ricaricabile o addirittura 100% elettrico. Prodotta in Germania a Rüsselsheim, questa berlina compatta assumerà le caratteristiche della nuova Opel Mokka 2 , in particolare il suo caratteristico frontale con sistema Vizor: una placca in plexiglass tra i fari full LED sotto la quale è alloggiato il logo del marchio.

Ti potrebbe interessare: La nuova Peugeot 308 avrà sia versioni PHEV che elettriche al 100%

Opel Astra OPC

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento