in

Regno Unito: le vendite di auto sono diminuite del 29,4% nel 2020

L’accordo tra UK e UE permetterà di avere più certezze sul futuro

Regno Unito vendite auto 2020

Il mercato delle nuove auto nel Regno Unito ha perso quasi un terzo nel 2020 (-29,4%), con immatricolazioni calate a 1.631.064 unità. Queste informazioni sono state pubblicate nelle scorse ore dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT). Il calo del 10,9% registrato a dicembre ha concluso 12 mesi davvero difficili per il settore automobilistico.

L’industria ha subito una perdita di fatturato totale di circa 20,4 miliardi di sterline a causa del COVID-19, all’accelerazione della data di divieto delle vendite di nuove auto a benzina e diesel entro il 2030 e all’incertezza sulla Brexit. La domanda di veicoli privati è diminuita complessivamente del 26,6%. L’anno ha visto anche il 31,1% di veicoli in meno entrati a far parte delle grandi flotte di auto aziendali.

Regno Unito vendite auto 2020
Ecco le auto più vendute a dicembre e in tutto il 2020 nel Regno Unito

Regno Unito: in tutto il 2020 sono state vendute oltre 1,6 milioni di nuove auto

Il segmento più popolare in Inghilterra è stato quello delle auto compatte che ha mantenuto una quota di mercato del 31,2%, nonostante un calo delle immatricolazioni del 25,9%. Le auto a benzina e a benzina mild-hybrid hanno rappresentato il 62,7% delle vendite (in calo del 32,9%) mentre le diesel e le diesel mild-hybrid hanno rappresentato quasi un quinto (19,8%) del mercato (in calo del 47,6%).

Al contrario è stato un anno davvero interessante per le auto elettriche a batteria e per le ibride plug-in che insieme hanno rappresentato più di 1 immatricolazione su 10 rispetto a circa 1 su 30 nel 2019. La domanda di BEV è cresciuta del 185,9% a 108.205 esemplari mentre quella dei PHEV del 91,2% a 66.877.

C’è spazio per un ulteriore crescita poiché la maggior parte delle vendite (68%) erano vetture aziendali. Ciò significa che gli acquirenti privati hanno bisogno di maggiori incentivi per effettuare il passaggio, nonché di maggiori investimenti nelle infrastrutture di ricarica e in particolare quella pubblica presente su strada.

Regno Unito vendite auto 2020

Il terzo lockdown annunciato dal governo potrebbe provocare altri danni

Al momento, gli acquirenti britannici hanno la possibilità di acquistare oltre 100 veicoli plug-in mentre nel 2021 dovrebbero arrivare oltre 35 nuovi modelli. Il terzo lockdown e le rigide restrizioni in corso avranno un ulteriore impatto sul settore automobilistico e, anche se è disponibile il servizio di acquisto e consegna direttamente a casa, non si può compensare l’impatto della chiusura delle concessionarie fisiche.

Grazie all’accordo tra Regno Unito e Unione Europea, adesso l’industria del paese può pianificare un futuro con maggiore certezza a livello commerciale. Dato che 7 nuove auto su 10 immatricolate in UK nel 2020 sono state importate dall’Europa, il proseguimento del commercio senza dazi è fondamentale.

Mike Hawes, amministratore delegato della SMMT, ha dichiarato: “Il 2020 sarà visto come un ‘anno perduto’ per l’automotive, con il settore che è stato soggetto a chiusure forzate per la pandemia per gran parte dell’anno e per l’incertezza sulle future condizioni commerciali. Tuttavia, con l’arrivo dei vaccini e la chiarezza sul nostro nuovo rapporto con l’UE, dobbiamo fare del 2021 un anno di ripresa. Con i produttori che introdurranno sul mercato un numero record di veicoli elettrificati nei prossimi mesi, lavoreremo con il governo per incoraggiare i conducenti a fare il passaggio, promuovendo al contempo investimenti locali, ricaricando il mercato, l’industria e l’economia“.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento