in

PSA: Spoticar chiude il 2020 con il 30% di vendite in meno rispetto alle previsioni

Spoticar azienda del gruppo PSA per la vendita di auto usate in Spagna chiude il 2020 al di sotto delle aspettative

PSA Vauxhall

Il gruppo PSA ha lanciato in Spagna ad ottobre Spoticar, la sua nuova azienda di veicoli usati multimarca di tutti i suoi marchi, con l’obiettivo di farne un “punto di riferimento” nelle vendite di auto su Internet. Raggruppa Peugeot Ocasión, Citroën Select e Opel Ocasión e dispone di una rete di oltre 200 punti vendita e 5.000 auto.

“Lo sviluppo della vendita online di veicoli usati è una realtà già verificata in questi mesi, ma la rete continua e continuerà ad essere un elemento chiave nel rapporto con i clienti”, il direttore del B2B e di veicoli usati in Spagna da PSA, Olivier Quillichini.

Secondo Quillichini, l’azienda aspirava a chiudere quest’anno con circa 65.000 vendite, ma la crisi generata dal Covid-19 farà terminare il corso con circa 46.000 operazioni, il 30% al di sotto del suo obiettivo. A causa della situazione creata dal coronavirus, con limitazioni alla mobilità, le aziende del settore automobilistico sono state costrette ad accelerare i propri processi di digitalizzazione e, nello specifico, da questo mese il cliente Spoticar può già prenotare online i veicoli e potrà effettuare l’acquisto completamente online nel 2021, inclusi finanziamenti e altri servizi associati.

“L’obiettivo è offrire ai nostri clienti gli stessi servizi degli acquirenti di auto nuove. Pertanto, oltre al veicolo, l’offerta di Spoticar si completa, ad esempio, con condizioni di finanziamento su misura, assicurazioni,

Sotto questa piattaforma, puoi cercare il veicolo giusto per ogni cliente, tenendo conto di parametri come marca, modello, chilometraggio, prezzo o posizione. Tutti i veicoli che saranno commercializzati con questo nuovo strumento saranno sottoposti a controlli “esaustivi” e avranno un anno di manutenzione e fino a tre anni di garanzia. Parallelamente, il manager sottolinea che l’azienda completerà gradualmente la sua rete fino a raggiungere 250 punti vendita nel paese. “E continueremo ad affrontare la sfida digitale per fornire un servizio online al 100% nel 2021″, sottolinea.

Tuttavia, assicura che con l’aumento delle piattaforme digitali per la vendita di auto, il numero di dipendenti nelle concessionarie non deve diminuire. “Ciò che richiede è l’adattamento a un nuovo modo di lavorare. E, naturalmente, devi combinare la soddisfazione del cliente e l’efficienza operativa per continuare a crescere come stiamo facendo con Spoticar “, sostiene.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo B-SUV, Ferrari Purosangue, fusione FCA-PSA: le migliori news della settimana

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento