in

Musk esorta i dipendenti per il sogno vendite Tesla

Una delle celebri mail motivazionali da parte di Elon. Obiettivo: 500.000 auto immatricolate nel 2020

tesla musk

Musk esorta i dipendenti per il sogno vendite Tesla: 500.000 nel 2020. Una delle celebri mail motivazionali da parte di Elon, che ha la stoffa del capo. Si mira tutti quanti insieme a un obiettivo, per garantirsi ancor più il futuro.  Grosso modo, con tono un po’ sportivo, l’imprenditore di origini sudafricane, ha detto: vendete tutto ciò che potete per rendere il sogno possibile. È un traguardo molto importante per la compagnia.

Musk esorta i dipendenti per il sogno vendite Tesla: la rivincita

Si vive anche di rivincite contro le malelingue che dicono sempre no. Come prospettavano una brutta fine all’inizio dell’avventura di Tesla, ora annunciano che la Casa californiana non ce la farà a centrare il target del mezzo milione di unità nell’anno. Con o senza pandemia di coronavirus a incidere sulle immatricolazioni di macchine nuove nel mondo.

Così, l’uomo che ambisce ad andare a vivere su Marte, nella mail afferma: dobbiamo smentire tutte quelle voci che dicevano “Mezzo milione di vetture nel 2020? Impossibile”.

Comunque, aggiungiamo, un’impresa. Nell’ultimo trimestre del 2020 (che già era da primato), si dovrebbe vendere 181.000 auto. Ossia addirittura 40.000 in più rispetto al penultimo trimestre dell’anno. Il tutto  col Covid che ha in parte bloccato le Gigafactory Tesla in Asia e negli Stati Uniti. Piallando le vendite durante il primo lockdown.

Preventivi con più formule al volo

Ovviamente, si spinge anche sulle pronta consegna. Sul noleggio a lungo termine, sul leasing. Si tutte quelle formule che il sito Internet Tesla mette a disposizione dei consumatori affinché divengano clienti. In un attimo, si hanno a disposizione i prezzi per la vendita, o gli anticipi e i canoni per le vetture in affitto o per il leasing con eventuale riscatto finale.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento