in

Dodge Challenger SRT Hellcat sfida una T/A 392 e altre muscle car americane

Due prestanti motori Hemi V8 mostrano il loro potenziale in pista

Dodge Challenger SRT Hellcat vs Challenger T/A 392 drag race

La Dodge Challenger SRT Hellcat rimane una delle vetture da drag race più capaci disponibili sul mercato americano grazie al prestante motore Hemi V8 sovralimentato da 6.2 litri. Tuttavia, abbiamo anche la T/A che rimane l’opzione V8 più conveniente presente nella gamma con sotto il cofano il propulsore 392, disponibile a un prezzo di partenza di 39.995 dollari (33.024 euro).

Se vi state chiedendo come si comporta il propulsore da 6.4 litri a confronto con il più prestante Hellcat, il video presente in fondo all’articolo, pubblicato su YouTube da Drag Racing and Car Stuff, è la risposta.

Dodge Challenger SRT Hellcat vs Challenger T/A 392 drag race
Dodge Challenger SRT Hellcat

Dodge Challenger SRT Hellcat: la presenta muscle car gareggia contro una T/A 392

Grazie a un maggiore numero di giri delle ruote, la Dodge Challenger T/A 392 riesce a completare il quarto di miglio davanti alla Hellcat nella prima gara. Neanche al secondo tentativo, la muscle car da 717 CV è riuscita a vincere.

Soltanto alla terza gara, la Challenger SRT Hellcat si è vendicata con un tempo di 12,32 secondi a una velocità di 181,15 km/h. Secondo i dati ufficiali rivelate dalla casa automobilistica americana, la Challenger Hellcat impiega 11,2 secondi a 201,17 km/h con pneumatici Pirelli P Zero o 10,8 secondi a 202,78 km/h con gomme da drag race per completare i 400 metri circa.

La quarta sfida ha riportato in vantaggio la Challenger T/A 392 con un tempo di 12,87 secondi a una velocità di 178,64 km/h. Nello stesso filmato possiamo vedere un’altra sfida fra la Hellcat e una Ford Mustang GT della generazione S197 con pneumatici da gara di accelerazione. Per maggiori informazioni vi consigliamo di dare un’occhiata alla clip presente dopo la galleria fotografica.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento