in

Milano e Roma città aperte alle auto in era Covid

Niente Area B e C nel capoluogo lombardo. Niente Ztl in centro nella capitale

Ztl-Roma

Milano e Roma città aperte alle auto in era Covid. Niente Area B e C nel capoluogo lombardo. Niente Ztl in centro nella capitale. Il motivo? L’auto è l’assoluta e incontrastata vincitrice in pandemia di coronavirus: difende dalle infezioni, al contrario dei mezzi pubblici dove la propagazione pericolosa e minacciosa del terribile virus incombe sulle teste di chi viaggia.

Milano e Roma città aperte alle auto in era Covid: nessuna multa

Le macchine entrano ed escono quando vogliono dall’Area C milanese, la zona soggetta a pagamento (5 euro). A prescindere dalla classe ambientale, dall’anno d’immatricolazione. Benzina, diesel, ibride, elettriche, tutte le auto riunite per aiutare gli italiani a superare la pandemia. Per sopperire alle mancanze di chi dovrebbe garantire il distanziamento sociale anti-saliva sui mezzi pubblici, e la loro totale pulizia (visto i prezzi di biglietti e abbonamenti). Lo ha deciso il sindaco Sala.

Massima libertà d’ingresso anche nell’Area B. Come la C, è una mega Ztl. Ma senza pedaggio. Sta di fatto che, quando verranno riattivate, l’ingresso in Area B e C tornerà a essere sanzionato in modo molto severo: 100 euro con spese di spedizione della multa. Dopo che la telecamera ha immortalato la targa. E dopo che i Vigili hanno consultato il database delle targhe.

Stesso discorso per le Zone a traffico limitato di Roma. Che sono Ztl come quelle di Milano, e come Area C e Area B. La sindaca Raggi ha firmato l’ordinanza che allunga l’apertura delle Ztl capitoline fino al 15 gennaio 2021. La decisione fa seguito all’ultimo Dcpm varato dal governo e pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 3 dicembre. Cosa dice? Sconsiglia gli spostamenti non necessari. Limita l’utilizzo dei mezzi pubblici in questa fase di emergenza sanitaria.

Roma, spente le telecamere per le auto

Ci sarà lo spegnimento dei varchi elettronici in tutto il centro storico, nella zona del Tridente (Via del Babuino, Via del Corso, Via di Ripetta) e nelle aree destinate in particolare alla “movida” serale di Trastevere, Testaccio e San Lorenzo. Le telecamere dei varchi elettronici della Ztl capitolina erano state spente con il lockdown dello scorso 9 marzo per essere riaccese con i consueti orari il 31 agosto 2020 dalle 6.30 alle 18 in centro e alle 19 per l’area del Tridente.

Attenzione ora a Milano e Roma. L’auto aiuta a combattere il corona. Dopo il secondo lockdown, Area B e C, e le Ztl romane torneranno attive? Occhio ai mezzi pubblici dove le infezioni galoppano. Un terzo lockdown la nazione non lo regge economicamente e psicologicamente: c’è l’auto che ci salva, rammentiamolo. Invece, il fallimento dei monopattini elettrici (e delle bici) contro il Covid, come alternativa ai mezzi pubblici, è fattuale e conclamato.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento