in

Ferrari presenta la 488 GT Modificata con 700 CV

L’ultima arma segreta della Ferrari solo per la pista si chiama 488 GT Modificata, ed è un modello in edizione limitata

Ferrari 488 GT Modificata
Ferrari 488 GT Modificata

L’ultima arma segreta della Ferrari solo per la pista si chiama 488 GT Modificata, ed è un modello in edizione limitata che impiega la tecnologia sviluppata sia per la 488 GT3 che per la 488 GTE. Potrà essere utilizzata solo durante i track day e agli eventi del Ferrari Club Competizioni GT. La potenza proviene da un’unità V8 biturbo, con circa 700 CV, più che sulle varianti GT3 e GTE. I nuovi rapporti di trasmissione e la frizione in fibra di carbonio aiutano a gestire l’aumento di potenza e coppia.

La Ferrari 488 GT Modificata è una sorta di mix tra la 488 GT3 e la GTE, che unisce le loro soluzioni più efficaci e innovative. Questo almeno secondo quanto dichiarato dalla casa automobilistica del cavallino rampante. Questo nuovo modello beneficia anche del fatto che il suo propulsore non è più limitato dal regolamento FIA. Gli ingegneri Ferrari hanno dato alla 488 GT Modificata un’aerodinamica ad alto carico aerodinamico rinnovata, spostando il centro di pressione in avanti.

In questo modo, l’auto genera una maggiore deportanza nella parte anteriore senza aumentare la resistenza complessiva, il che significa che diventa meno sensibile ai cambiamenti nell’angolo dell’ala posteriore. Il carico aerodinamico totale generato è valutato a più di 1.000 kg (2.200 libbre) a 230 km / h (143 mph).

Come la 488 GTE, la carrozzeria della ferrari 488 GT Modificata è quasi interamente realizzata in fibra di carbonio, a parte il tetto e i montanti in alluminio. L’impianto frenante è stato nel frattempo sviluppato insieme a Brembo, con pinze a bassa coppia residua come quelle montate su quelle dei piloti del campionato del mondo. Il sistema ABS è mutuato dalla 488 GT3 Evo 2020 , ma allestito appositamente per la GT Modificata.

L’equipaggiamento standard della Ferrari 488 GT Modificata include un V-Box che funziona in combinazione con il sistema di acquisizione dati telemetrica di Bosch, una videocamera posteriore ad alta risoluzione, un secondo sedile e il sistema TPMS per la misurazione della temperatura e della pressione dei pneumatici. Per quanto riguarda la personalizzazione, gli acquirenti possono praticamente ottenere quello che vogliono in termini di estetica esterna ed interna.

Trattandosi di un modello in serie limitata, la casa automobilistica italiana lo venderà inizialmente solo ai piloti che hanno recentemente partecipato a Competizioni GT con Ferrari o Club Competizioni GT. Il calendario del Club Competizioni GT del prossimo anno include il Virginia International Raceway, Monza, Watkins GLen, Suzuka e il Nurburgring.

Ti potrebbe interessare: La Ferrari F430 di Donald Trump sarà battuta all’asta a gennaio

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento