in

A Milano si può viaggiare in Area B e C senza blocchi del traffico

Vettura assoluta protagonista come arma di difesa anti coronavirus

auto

A Milano si può viaggiare in Area B e C senza blocchi del traffico. Auto libera a Milano. E così, dopo Area C a pagamento, Area B, strisce blu, il Comune di Milano ha liberato l’auto. Seppure in ritardo. Entra ed esce quando vuole da Area C e Area B, parcheggia sulle strisce blu senza pagare. Perché i mezzi pubblici sono pericolosi per il Covid. Ma tutto questo dovrebbe anche continuare dopo la fine del secondo lockdown. Durante il primo lockdown, l’auto ha fatta abbassare le infezioni. Poi le persone sono tornate sui mezzi pubblici e c’è stato il contagio alle stelle. Sarebbe opportuno non rifare lo stesso errore. A Milano come ovunque in Italia.

A Milano si può viaggiare in Area B e C senza blocchi del traffico regionali

In più, la Regione Lombardia ha stoppato i blocchi anti smog delle vetture più sporche. La morale è che mai come ora l’auto si dimostra nostra amica in tutto e per tutto. Come guscio protettivo anti Covid. Come formidabile arma di difesa anti coronavirus.

Vettura come aiuto alla salute pubblica

Di certo, anche grazie all’auto, i contagi scenderanno. Ma dopo che il periodo orribile sarà finito, sarebbe delittuoso tornare come prima. Attenzione: l’auto è alla base della salute pubblica, assicura il distanziamento sociale, non si toccano parti pericolose dei mezzi pubblici, non c’è lo scambio di saliva e di aerosol che si verifica nelle metropolitane, nei tram, nei bus. Pieni al 50%, all’80% o con altre percentuali. Perché l’assembramento è sempre probabile, se non sicuro.

Promozioni auto: il momento è giusto

Ecco perché è anche il momento giusto per comprare un’auto nuova, sfruttando le promozioni delle Case. Purtroppo, il M5S non intende stanziare nuovi incentivi per le auto a benzina e diesel: un peccato, visto l’aiuto delle auto contro la pandemia di coronavirus.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento