in

Dopo Fiat Chrysler, Tesla ora aiuta anche Honda

anche Honda è entrata a far parte del pool di CO2 di Tesla

Honda e Tesla
Honda e Tesla

Honda è la più recente casa automobilistica ad entrare a far parte di un pool europeo di CO2 aperto per raggiungere la conformità con le normative UE sulla CO2 entro il 2020 ed evitare costose multe. Come ha indicato l’analista automobilistico Matthias Schmidt, il cui rapporto di ricerca automobilistica ha ricevuto dati ufficiali dalla Commissione europea, anche Honda è entrata a far parte del pool di CO2 di Tesla.

Dopo un inizio piuttosto debole delle vendite del modello elettrico Honda E , è stata ora presa la decisione di unirsi al pool aperto di Fiat Chrysler e beneficiare del bilancio di CO2 senza emissioni di Tesla e quindi aumentare ulteriormente il reddito di Tesla dal pool di CO2. Nel 2020, questi ammontavano a poco meno di $ 1,2 miliardi. Secondo Schmidt, quest’anno Honda ha immatricolato solo 1.000 auto elettriche Honda E in tutta l’Europa occidentale, che rappresenta solo il 2% delle immatricolazioni regionali totali. Non abbastanza per raggiungere gli obiettivi di CO2.

Tesla, che ovviamente da questa situazione riceverà un grosso beneficio economico al pari di quanto avvenuto con Fiat Chrysler negli ultimi anni sembra avere un volume sufficiente per includere sia FCA che Honda nel proprio pool di CO2.

Fiat Chrysler dovrebbe però essere vicina a poter fare da sola. Infatti l’introduzione della Jeep Renegade e della Jeep Compass  ibride  ha totalizzato 1.200 unità nel 3 ° trimestre del 2020. Inoltre, anche le vendite della Fiat 500e sembrano essere in aumento. Ciò dovrebbe comportare che FCA avrà bisogno di un aiuto leggermente inferiore rispetto a quanto previsto in precedenza.

Proprio la scorsa settimana l’ibrido plug-in Ford Kuga ha dovuto interrompere le consegne a causa di problemi alla batteria. Questo ha costretto Ford ad unire le forze con Volvo e Polestar per raggiungere i propri obiettivi di CO2. Secondo informazioni esclusive, anche MG Motors, che appartiene alla cinese SAIC Motors, è entrata a far parte del pool di CO2 del Gruppo Volkswagen  nell’UE e del marchio SAIC Motors Europe BV per il periodo dal 2020 al 2022 sempre per lo stesso motivo.

Ti potrebbe interessare: Tesla Full Self-Driving Package a 10.000 dollari

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento