in

Peugeot Landtrek dovrebbe essere lanciato il 24 novembre in America Latina

Il pick-up sarà prodotto da Nordex in Uruguay e proposto in diverse varianti

Peugeot Landtrek America Latina

Il Peugeot Landtrek potrebbe essere lanciato in America Latina il 24 novembre, secondo il noto sito Web argentino Autoblog. Il pick-up francese sarà prodotto da Nordex a Montevideo, in Uruguay, ed esportato in tutta la nazione.

La casa automobilistica francese dovrebbe presentare ufficialmente il Landtrek in Brasile nel corso del 2021, ampliando l’offerta di veicoli commerciali leggeri nella regione, in cui attualmente propone Boxer, Expert e Partner. In questo modo, il brand di PSA chiuderà un ciclo di investimenti in questo settore, allargando ulteriormente l’offerta di pick-up nel mercato brasiliano.

Peugeot Landtrek America Latina
Peugeot Landtrek interni

Peugeot Landtrek: il pick-up francese potrebbe debuttare il mese prossimo in America Latina

Il Landtrek nasce da una partnership con Changan, che originariamente ha dato vita al modello cinese Kaicene F70 e successivamente all’Hunter. Il pick-up sarà commercializzato in America Latina con un motore turbo benzina da 2.4 litri capace di sviluppare una potenza di 210 CV. Accanto al propulsore troveremo un cambio manuale a 6 rapporti o automatico sempre a 6 velocità forniti, rispettivamente, da Getrag e Punch.

La variante diesel del Landtrek sarà supportata da un propulsore a gasolio da 1.9 litri da 150 CV e 350 nm, meno potente del Multijet II 2.0 che equipaggia i modelli di Jeep e il Fiat Toro.

Il Peugeot Landtrek sarà offerto in versioni 4×2 e 4×4 e con cabina singola e doppia. Il pick-up avrà un abitacolo caratterizzato da un grande display per il sistema di infotainment, un quadro strumenti analogico-digitale e diverse caratteristiche orientate al comfort e alla sicurezza, oltre a un aspetto esterno più moderno.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI