in

Peugeot: il diesel ha un destino ormai segnato

Il marchio del Leone non intende per il momento lanciare auto elettriche di fascia entry-level

Peugeot 2008

Al momento ci sono alcuni pareri contrastanti tra le varie case automobilistiche sul futuro dei motori a combustione interna, quindi diesel e benzina. Ad esempio, Peugeot sostiene che ormai il gasolio appartiene al passato.

Jean-Philippe Imparato, CEO e vicepresidente del marchio di PSA, ha dichiarato durante un’intervista con Quattroruote che “la fine del diesel è segnata“. In particolare, il responsabile sostiene che le future norme Euro 7 rappresenteranno un momento di svolta in quanto portare in commercio un’auto a gasolio sarà molto difficile una volta che le nuove norme sulle emissioni entreranno in vigore nel 2025.

Peugeot
Peugeot, presto sarà molto difficile commercializzare un’auto a gasolio

Peugeot: le future norme Euro 7 potrebbero non trovare spazio per il diesel

Durante la stessa intervista, Imparato ha parlato del futuro di Peugeot per quanto riguarda le auto elettrificate. Egli ha detto: “Peugeot sarà protagonista con plug-in ed elettriche, questo è certo Il resto dipenderà dai policy maker. Dobbiamo avere la consapevolezza che oggi il mercato non è deciso dai consumatori, ma da chi fa le leggi“. Naturalmente, tutto può essere modificato attraverso una nuova norma.

Almeno per il momento, la casa automobilistica del Leone non intende rinnovare la Peugeot 108 e trasformarla in una vettura 100% elettrica. Imparato ha dichiarato che al momento la tecnologia elettrica è ancora troppo costosa per portarla sui veicoli entry-level, quindi è meglio puntare su vetture come 208 e 2008.

Infine, il CEO e vicepresidente di Peugeot ha affermato che sono stati raggiunti già dei risultati di vendita molto interessanti e inoltre ci sono ancora molti ordini da evadere per via della pandemia.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento