in

Auto stravincente in pandemia

Come la pandemia ha cambiato gli italiani? Quali nuovi bisogni, paure e abitudini sono emersi? La vettura privata è super protagonista

covid

Verso quale normalità stiamo andando e come i protagonisti del mondo della mobilità stanno rispondendo alle nuove esigenze? Sta cambiando la percezione del concetto di sicurezza? Questi sono alcuni dei principali interrogativi analizzati e contenuti nel secondo Osservatorio Mobilità e Sicurezza di Continental. Brand che da oltre 140 anni fa della sicurezza su strada e dell’innovazione tecnologica la propria missione. Un’edizione realizzata in collaborazione con l’istituto di ricerca Euromedia Research diretto da Alessandra Ghisleri. Il cui compito è stato quello di fotografare il vissuto, le percezioni, le aspettative degli utenti della strada. Il verdetto è: auto stravincente in pandemia. Un guscio protettivo contro i pericoli di infezione e contagio anti-coronavirus.

Auto stravincente in pandemia: ritorno di interesse

Sentiamo Alessandro De Martino, amministratore delegato di Continental Italia: è emerge un ritorno di interesse per l’automobile privata come mezzo di trasporto che garantisce sicurezza in tutte le sue accezioni, compresa quella sanitaria oggi divenuta di drammatica attualità. È però meno scontata l’indicazione forte che questa preferenza andrà oltre la fine della pandemia, perché le nuove paure si sono sedimentate in profondità. Si crea quindi un nuovo spazio per l’automobile, che deve presentarsi all’appuntamento con soluzioni ecologiche, sicure e sostenibili. Devono essere chiariti meglio al consumatore gli aspetti tecnologici senza darne per scontati i vantaggi.

Aspettative degli italiani post coronavirus

L’emergenza legata al Covid-19 ha “congelato” le aspettative e le attese degli italiani, secondo quanto emerge dalle rilevazioni continuative di Euromedia Research, accelerando tuttavia trend che erano già in corso. Un contesto nel quale gli italiani, oggi, sono dominati da un sentimento di “paura” sia nei confronti del contagio, sia nei confronti della spasmodica ricerca di una normalità nella convivenza a stretto contatto con il virus.

La pandemia, il lockdown, il virus e la crisi economica hanno minato quel sentimento di fiducia e di speranza che ha sempre contraddistinto gli italiani: a fronte di un 47,4% di italiani che prova ancora emozioni positive di speranza, tranquillità, sollievo e felicità, diffuse soprattutto tra i cittadini con più di 65 anni, c’è un 45,6% di cittadini che prova emozioni negative come ansia, paura e fastidio, stati d’animo che emergono con particolare forza tra coloro che fanno gli autisti di professione.

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento