in

Alfa Romeo Giulia GTAm: un esemplare camuffato avvistato durante dei test su strada

Proseguono i test su strada nonostante sia stata già presentata ufficialmente

Alfa Romeo Giulia GTAm prototipo camuffato foto spia

All’inizio di marzo, Alfa Romeo ha tolto i veli alla performante Alfa Romeo Giulia GTAm che si propone sul mercato come una versione esclusiva della berlina proposta in soli 500 esemplari (inclusa anche la GTA) a un prezzo ciascuno di 180.000 euro.

La casa automobilistica di Arese ha deciso di sviluppare questa vettura per accontentare i fan che sono alla ricerca di un modello ad alte prestazioni. Nonostante il Biscione abbia già presentato ufficialmente il bolide, un prototipo completamente camuffato è stato immortalato in alcune foto spia durante una fase di test vicino a Balocco mentre pioveva tantissimo.

Alfa Romeo Giulia GTAm prototipo camuffato foto spia
Alfa Romeo Giulia GTAm prototipo tre quarti posteriore

Alfa Romeo Giulia GTAm: un prototipo è stato visto vicino Balocco mentre compiva dei test su strada

Rispetto alla versione Quadrifoglio, la Giulia GTAm propone un aspetto molto più aggressivo. Ad esempio sul retro possiamo vedere il nuovo diffusore, il grosso spoiler montato sul cofano del vano bagagli e il doppio terminale di scarico posizionato centralmente. In aggiunta, possiamo apprezzare le grandi prese d’aria e dei nuovi paraurti.

Complessivamente, la Gran Turismo Alleggerita modificata pesa solo 1520 kg grazie all’utilizzo di materiali leggeri che hanno permesso di raggiungere questi numeri. Sotto il cofano si nasconde l’ormai rodato motore V6 biturbo da 2.9 litri che però in questo caso sviluppa una potenza di 540 CV, quindi 30 CV in più della Giulia Quadrifoglio.

Secondo i dati forniti dallo storico marchio milanese, l’Alfa Romeo Giulia GTAm è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in soli 3,6 secondi.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento