in

Alexa modalità auto multi servizi

Renderà più semplice accedere alla navigazione, rimanere connessi e utilizzare i vari servizi on-the-go

alexa

Nella massima sicurezza, col guidatore concentrato sulla strada, ecco Alexa modalità auto multi servizi. Renderà più semplice accedere alla navigazione, rimanere connessi e utilizzare i vari servizi on-the-go.

Alexa modalità auto multi servizi: cala il poker

Sentiamo le promesse del Produttore.

  1. Schermata Home. L’home page è disegnata per fornire l’accesso alle azioni più frequenti con un semplice tocco. Con scorciatoie per riprodurre e interrompere la riproduzione della musica, navigare verso casa o il lavoro, o fare una chiamata.
  2. Navigazione. Lo schermo relativo alla navigazione permetterà di selezionare le destinazioni preferite con un click. Scegliendo una destinazione si aprirà l’app preferita per la navigazione e si attiverà la guida. Si può anche chiedere ad Alexa di identificare alcuni luoghi specifici nelle vicinanze, per esempio pronunciando “Alexa, cerca una caffetteria qui in zona”.
  3. Comunicazione. La schermata comunicazione permette di effettuare chiamate, Drop-In o annunci ai dispositivi Alexa in maniera immediata. Si potrà compiere una determinata azione semplicemente chiedendo ad Alexa o cliccando direttamente sullo schermo, che mostrerà intanto la lista delle ultime chiamate.
  4. Play. La schermata Play mostra i media utilizzati più recentemente attraverso i propri dispositivi Alexa e un tasto play/pausa, assieme ad una lista degli ultimi brani riprodotti. Selezionando uno dei brani sullo schermo, la schermata inizierà a mostrare il brano in riproduzione, oltre ad altre informazioni aggiuntive.

Dipende dall’essere umano un uso intelligente per la sicurezza stradale

La nostra opinione: come per tutte le tecnologie, anche per questa tutto ruota attorno all’essere umano. Chi guida deve solo guidare e non giocare con Alexa, lo smartphone, il navigatore o altro. No alle distrazioni, potenzialmente la causa di un numero imprecisato di sinistri gravissimi: la distrazione difficilmente entra nella lista delle causa stilate dalle Forze dell’ordine.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento