in ,

Se guidi l’auto e filmi il monopattinista, vai nei guai

L’utilizzo improprio dello smartphone porta a conseguenze serissime: ClubAlfa lancia l’allarme

auto cellulare

Se guidi l’auto e filmi il monopattinista, vai nei guai. L’utilizzo improprio dello smartphone porta a conseguenze serissime. L’allarme che lancia ClubAlfa nasce da diversi episodi: personaggi che vanno su monopattino elettrico violando il Codice della Strada, il buon senso, le regole del convivere civile. E automobilisti che, smartphone in mano mentre guidano, filmano le infrazioni dei monopattinisti.

Se guidi l’auto e filmi il monopattinista, sono dolori

Infatti, come ricorda Gianni D’Agata dello Sportello dei diritti, la moda di truccare i veicoli a due ruote non è finita negli anni Ottanta. L’ennesima dimostrazione sono i monopattini elettrici che da mezzo per la mobilità urbana sostenibile si stanno trasformando in un gioco pericoloso arriva da un nuovo video. Che circola in rete con protagonista un pazzo che sfreccia a circa 90 km/h su una strada extraurbana sprovvista di illuminazione a bordo del suo monopattino ma questa volta di notte. Ripreso da chi guida l’auto: con smarthpone in mano.

Nella clip girata di notte con lo smartphone si vede lungo la strada provinciale di Bussolengo, in provincia di Verona, un automobilista che viaggia a oltre 80 km/h lungo un tratto che consentirebbe una marcia al massimo a 50 km/h. Mentre misura a quanto stia sfrecciando un monopattino elettrico che si trova davanti a lui. Il video fa impressione per la velocità alla quale viaggia il monopattino, un mezzo non progettato per superare i 25 km/h: viene condiviso sui social e diventa rapidamente virale. Ci sono anche le denunce di corse clandestine. Hanno dato un’arma ai cretini. Che tali sono anche se vanno a 5 km/h sui marciapiedi o contromano o in due: vietatissimo e pericolosissimo.

Multe e omicidio stradale per chi va in auto con smartphone in mano

Massima cautela. I passeggeri possono filmare. Il guidatore deve tenere le mani sul volante. E non può mai distrarsi.

  1. La multa per chi viaggia impugnando il cellulare è la solita: 165 euro e taglio di 5 punti-patente. Lo dice l’articolo 173 del Codice della Strada. È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici. O di usare cuffie sonore. È consentito l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive a entrambe le orecchie. Senza usar le mani.
  2. Per la recidiva: 165 euro, 5 punti, sospensione patente da uno a 3 mesi. La recidiva si ha per 2 violazioni identiche in 2 mesi.
  3. Se si causa un incidente con lesioni oltre i 40 giorni, scatta il reato di lesioni stradali: stop alla patente per 5 anni in attesa del processo. In caso di morte, omicidio stradale. Tutto per una distrazione imperdonabile e fatale: basti pensare all’automobilista che filma il monopattinaro e lo stende. Serve totale rispetto per questi utenti vulnerabili così stupidi: occhi aperti, attenzioni da moltiplicare, concentrazione da quadruplicare. Saranno dolori, purtroppo ne vedremo delle brutte.
Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento