in

Brasile: Fenabrave migliora le sue previsioni di vendita per il 2020

Le previsioni di vendita sono passate dal 37,1% al 29,4% per questo 2020

Mercato auto Italia luglio 2019

Dopo cinque mesi consecutivi di ripresa delle vendite in seguito al calo registrato a marzo e aprile a causa del coronavirus, Fenabrave (Federação Nacional da Distribuição de Veículos Automotores) ha rivisto per la seconda volta le sue proiezioni che riguardano il 2020. In particolare, la federazione ha migliorato leggermente tutte le previsioni che riguardano le immatricolazioni di auto, veicoli commerciali leggeri, camion, autobus e motocicli.

Alarico Assumpção Jr., presidente di Fenabrave, ha giustificato le nuove previsioni prendendo in considerazione la crescita delle vendite che si è verificata negli ultimi mesi. L’ente prevede che l’attuale ritmo di crescita dovrebbe continuare fino alla fine di quest’anno.

Fenabrave previsioni vendite 2020
Brasile, ecco la tabella delle proiezioni effettuate da Fenabrave per questo 2020

Brasile: Fenabrave prevede un calo del 29,4% delle vendite di auto e veicoli commerciali leggeri

Con ogni mese che passa, vediamo che il mercato ha recuperato volumi e si è adattato a quella che è stata definita ‘la nuova normalità’. Tant’è che, pur avendo lo stesso numero di giorni lavorativi ad agosto (21), il volume a settembre è stato più alto“, ha affermato il dirigente.

All’interno della prima revisione rilasciata lo scorso luglio per il mercato auto e veicoli commerciali leggeri, Fenabrave aveva previsto un calo delle vendite del 37,1%. Questo mese, invece, la percentuale è passata al 29,4% a 1,88 milioni di unità nel 2020. L’ente stima una maggiore diminuzione delle vendite di auto (-31,5% a 1,55 milioni) e un calo dei veicoli utilitari (-17,1% a 329.000).

Per quanto riguarda gli autocarri, la proiezione è passata a circa il 15% che si traduce in 86.600 unità vendute rispetto al 18,6% di luglio. Le vendite degli autobus, secondo Fenabrave, dovrebbero diminuire del 33,1% a 18.200 esemplari.

Anche se questo segmento è stato il più colpito dalla pandemia, il calo stimato a settembre è inferiore a quello di luglio, quando l’ente prevedeva una diminuzione del 39,1% a 16.500 esemplari. Infine, per il mercato dei motocicli è prevista una diminuzione delle vendite pari al 17,7% per quest’anno a 837.300 unità rispetto al 35,8% registrato qualche mese fa.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento