in

Fiat Strada potrebbe essere leader nelle vendite a settembre in Brasile

A tre giorni dalla fine di settembre il pickup Fiat Strada risulta essere il modello più venduto in Brasile

Fiat Strada
Fiat Strada

Il pick-up Fiat Strada era 28 unità dietro la Chevrolet Onix nelle vendite della prima metà di settembre in Brasile. Ma il pickup ha registrato un forte aumento nei successivi 10 giorni ed è riuscito a superare il suo concorrente. Fino al 25 settembre mentre Fiat Strada ha accumulato 10.043 immatricolazioni, la Chevrolet Onix ha raggiunto 9.613. Ora, Fiat Strada deve solo mantenere il picco per altri tre giorni lavorativi, per potersi laureare come modello più venduto in assoluto in Brasile nel mese.

È interessante notare che i due modelli che competono per la leadership nelle vendite hanno due generazioni in vendita contemporaneamente. La vecchia Strada è ancora disponibile nella versione Hard Working, mentre l’Onix della generazione passata si chiama Chevrolet Joy – ma è ancora registrata come Onix e dunque le sue vendite contribuiscono a far crescere quelle complessive del modello.

Che sia proprio Fiat Strada in testa nelle vendite in Brasile non è una sorpresa. Il produttore non si aspettava una richiesta così grande per il pick-up, ma ha lavorato per aumentare la sua produzione del 50% e già prevedeva, ad agosto la possibilità di diventare leader nelle vendite. “Avremmo potuto rendere Fiat Strada l’auto più venduta in Brasile fin dal primo mese, se avessimo potuto gestire questa domanda. Strada ha il potenziale per essere l’auto più venduta in Brasile “, ha detto il direttore del marchio Fiat in FCA, Herlander Zola.

Fiat Strada – 10.043
Chevrolet Onix – 9.613
Hyundai HB20 – 7.369
Volkswagen Gol – 7.204
Fiat Argo – 7,203
Chevrolet Onix Plus – 5,835
Chevrolet Tracker – 5.470
Fiat Mobi – 4.948
Jeep Compass – 4.855

 

 

 

 

 

 

 

 

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento