in

L’auto diesel è la grande danneggiata in Europa dalla pandemia di coronavirus

La pandemia di coronavirus ha avuto un effetto drammatico sulle vendite di auto in Europa ed in particolare sui diesel

diesel

La pandemia di coronavirus ha avuto un effetto drammatico sulle vendite di auto in Europa. La chiusura pressoché totale del mercato europeo sperimentata nel secondo trimestre del 2020 ha comportato un notevole calo delle immatricolazioni. Tuttavia, non tutti i tipi di veicoli sono stati colpiti allo stesso modo. A seconda del carburante o dell’energia, troviamo auto che sono state in grado di affrontare meglio o peggio questa situazione. Se analizziamo in profondità i dati di vendita registrati nel Vecchio Continente nel periodo compreso tra i mesi di aprile e giugno 2020, possiamo trarre alcune conclusioni. E, grazie al calo generale delle immatricolazioni, le auto elettriche sono state in grado di aumentare notevolmente la loro quota di mercato. Invece il grande perdente è l‘auto diesel.

Durante il secondo trimestre di quest’anno, la quota di mercato dei veicoli elettrici è aumentata al 7,2% delle vendite totali di auto registrate nell’Unione europea. Un dato che è lontano dal 2,4% raccolto nello stesso periodo dell’anno scorso. Il calo generale delle immatricolazioni di autovetture a seguito della pandemia ha colpito particolarmente i carburanti tradizionali, anche se è vero che nel loro insieme rappresentano ancora la stragrande maggioranza del mercato.

Le auto con motori a combustione interna convenzionali hanno subito l’impatto maggiore della crisi del coronavirus, con le loro vendite in calo di oltre la metà nell’UE tra aprile e giugno. Mettiamo gli occhi sull’auto diesel. Nel secondo trimestre , le immatricolazioni di auto diesel sono diminuite del 53,4% a 526.645 unità . Ciò rappresenta una quota di mercato del 29,4% . Nel 2019 era del 31,3%.

Per quanto riguarda le auto a benzina , sebbene abbiano registrato un calo maggiore rispetto alle auto diesel, la loro quota di mercato continua ad essere più elevata. Le sue immatricolazioni hanno raggiunto le 929.309 unità, il 55,0% in meno rispetto al 2019. La quota nel mercato europeo delle autovetture con motore a benzina è del 51,9%.

Ti potrebbe interessare: La quota più alta di auto diesel nel proprio mercato è italiana

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento