in

Tre su quattro vogliono l’auto ibrida

Invece scende il desiderio per le auto elettriche fra gli italiani

200108_fiat_panda-hybrid_03

Auto elettrica come primo desiderio? No. Tre su quattro vogliono l’auto ibrida. È quanto emerso all’Automotive Dealer Day 2020, in Digital Edition. Invece nel 2019 i il doppio degli automobilisti guardare con interesse alle e-car (63%). Le auto ibride rimangono al centro dei desideri per circa 3 italiani su 4. E la classifica 2020 vede la benzina (il 67% la sceglierebbe contro il 56% del 2019) scalzare dalla 2^ posizione l’elettrico, che finisce fuori dal podio sotto il diesel (47%).

Tre su quattro vogliono l’auto ibrida: perché

A dirlo, l’annuale Automotive Customer Study di Quintegia. Incidono le difficoltà e preoccupazioni economiche determinate dall’emergenza sanitaria globale, segnala la controrivoluzione delle alimentazioni tradizionali, in recupero sull’ibrido a spese proprio dell’elettrico. Sentiamo Luca Montagner, senior advisor di Quintegia: al netto delle carenze infrastrutturali e degli incentivi, l’elettrico sconta un fattore prezzo ancora troppo alto per la congiuntura economica che stiamo vivendo. Così c’è un ritorno di interesse per le alimentazioni tradizionali. Superata la soglia critica di informazione sull’elettrico, conosciuto ormai da 3 italiani su 4, l’ibrido rappresenta quindi la soluzione ideale, il punto di incontro tra l’affidabile, l’innovativo e il praticabile, anche dal punto di vista economico.

Uno su quattro vuole l’auto nuova

Stando allo studio, realizzato su un campione rappresentativo di oltre 3400 rispondenti in tutta Italia, un quarto degli italiani prende in considerazione l’acquisto di un’auto nuova o a km zero nel 2020 (il 5% “certamente”). E la metà del campione (47%) gli intervistati che escludono con certezza la possibilità di cambiare vettura.

Incentivi monopattini: se ammettessero l’errore…

Adesso, a livello periferico (vedi Milano), si comincia a capire che la diffusione dei monopattini elettrici è stata deleteria per la sicurezza stradale. Il sindaco Sala ha detto che per ora si ferma a 6.000 monopattini a noleggio. Se la politica ammettesse l’errore, si potrebbe virare su un mezzo sicuro come l’auto. Con incentivi forti per ibrido, benzina e diesel. E promozioni dei venditori.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI