in ,

MonzaDays 2020 da domani al Museo Storico Alfa Romeo di Arese

Al Museo Storico Alfa Romeo di Arese, domani e domenica si svolgono i MonzaDays: l’attenzione è puntata sui pit-stop

MonzaDays 2020

Col Gran Premio di Italia ormai alle porte, che si correrà ovviamente a porte chiuse, presso il Museo Alfa Romeo di Arese si potrà vivere una due giorni di grande passione per il motorsport. Al centro degli eventi ci sarà proprio la Formula 1 che produce ancora grossi ricordi in casa Alfa Romeo, i MonzaDays del Museo Alfa Romeo di Arese avranno quindi come focus principale il pit-stop in un confronto costante tra ieri e oggi.

Gli appassionati potranno assistere a tutte le attività che saranno proposte e si potrà assistere anche alla diretta delle qualifiche e della gara utilizzando i maxi schermi ma si potrà prendere parte ad una vera e propria esperienza di pit-stop.

La due giorni di passione per il motorsport

Il programma sarà avviato domani e durerà fino a domenica con due giorni di attività destinate agli appassionati. Per accedere agli eventi sarà necessario soltanto acquistare il biglietto di ingresso al Museo che comprende già ogni attività. Domani, 5 settembre alle 16.00, dopo le qualifiche del Gran Premio di Italia si potrà approfondire una vera e propria pagina della storia del Biscione ovvero quella relativa al motore 4 cilindri sovralimentato collaudato per molto tempo ma mai sceso in pista vista la fine dell’accordo con la Ligier.

Il 6 settembre, domenica, dopo il Gran Premio si svolgerà invece “Pit-stop, la sfida ai box” ovvero una conferenza in collaborazione con il team di Formula 1 Alfa Romeo Racing ORLEN (in collegamento da Monza) che proporrà un confronto inedito per conoscere i segreti che si nascondono dietro a questo elemento fondamentale di ogni Gran Premio, in un acceso confronto tra il presente e il passato. Al Museo si potranno inoltre ammirare le Giulia GTA, la Tonale e anche la C39 da Formula 1.

Tutto quello che c’è da sapere sui pit-stop

A parlare di come vengono gestiti oggi i pit-stop saranno appunto gli uomini dell’Alfa Romeo Racing ORLEN, nello specifico saranno: Alessandro Agansati, System Engineer, presente al Museo, e Xevi Pujolar, Head of Track Engineering, in collegamento dall’Autodromo di Monza. Ma saranno disponibili anche video esclusivi e le testimonianze di Beat Zehnder, Sporting Director, e Camilo Zürcher, Car chief di Antonio Giovinazzi.

Alfa Romeo Racing

La stagione attuale sarà quindi paragonata alla prima del 1950 quando il team del Biscione era composto da 3 persone e non venivano usate le pistole per svitare i noti gallettoni: un pit-stop si realizzava comunque in 22 secondi. Nell’poccasione, il team Alfa Romeo Racing ORLEN metterà a disposizione una simulazione di pit-stop; su prenotazione si potrà anche partecipare a questa simulazione sia domani che domenica. Domenica alle 19.00 tutti potranno vedere, in diretta dalla Sala Giulia del Museo, Race Anatomy su Sky Sport F1. Sul pistino di Arese sfileranno domenica le Alfa Romeo di ogni epoca davanti al Motor Home del Biscione.

Sabato e domenica, dalle 10.00 alle 18.00 si potrà visitare, su prenotazione, l’area Collezione dove sono conservate auto, motori, trofei e altri materiali non esposti in modo permanente nel Museo.

Di seguito il programma della due giorni:

5 Settembre

Pistino, Ore 11.00: parata di Alfa Romeo dei visitatori

Sala Giulia, Ore 15.00: qualifiche del Gran Premio d’Italia

Sala Giulia, Ore 16.00: storia del 4 cilindri turbo

6 Settembre

Pistino, Ore 11.00: parata di Alfa Romeo dei visitatori

Sala Giulia, Ore 15.10: Gran Premio d’Italia

Sala Giulia, Ore 16.30: Pit-stop, la sfida ai box

Sala Giulia, Ore 19.00: Sky Race Anatomy, in diretta dal Museo Alfa Romeo di Arese

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento