in

Dodge Hellcat: la maggior parte dei proprietari ha almeno tre auto

Il sondaggio è stato condotto soltanto sui modelli Hellcat proposti da Dodge

Dodge Challenger SRT Hellcat 2016 asta
Dodge Challenger SRT Hellcat

Da un sondaggio si è scoperto che c’è molto di più nel possedere una Dodge Hellcat, oltre che alle prestazioni di alto livello. I proprietari delle Dodge Charger SRT Hellcat e Challenger SRT Hellcat tendono ad avere almeno tre o quattro auto.

Al momento, la casa automobilistica americana propone soltanto la muscle car e la berlina a quattro porte in versione Hellcat in quanto il Durango SRT Hellcat non è ancora disponibile all’acquisto. Secondo i dati del New Customer Vehicle Survey di Dodge, citati da Muscle Cars & Trucks, il numero medio di auto appartenenti a un proprietario di Dodge Hellcat è di 3,8.

Dodge Charger SRT Hellcat Redeye
Dodge Charger SRT Hellcat Redeye

Dodge Hellcat: i proprietari delle prestanti vetture hanno mediamente almeno tre auto

A confronto, il numero medio di auto appartenenti a un acquirente medio di nuove auto negli Stati Uniti è di 2,8. Ciò significa che se si vede per strada una Dodge Hellcat con un motore Hemi V8 sovralimentato da 6.2 litri sotto il cofano, che produce almeno 717 CV, è probabile che abbia un compagno in garage.

Al momento, l’Hellcat è il motore più potente proposto dal marchio di FCA che continua a ricevere sempre più potenza col passare del tempo. Il modello meno costoso con motore Hellcat offerto dal brand statunitense è attualmente la Challenger SRT Hellcat che parte da 58.995 dollari (49.572 euro).

Muscle Cars & Trucks fa notare che questo sondaggio ha preso in considerazione soltanto i veicoli di Dodge, il che significa che i proprietari di altri modelli con motore Hellcat di Jeep e presto anche di Ram non sono stati inclusi in questi numeri.

Dodge Durango SRT Hellcat
Dodge Durango SRT Hellcat
Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento