in

Opel Corsa-e o Peugeot e-208: quale è la scelta migliore?

Ecco un confronto tra Opel Corsa-e e Peugeot e-208, ecco a nostro giudizio i punti di forza e di debolezza dei due modelli

Peugeot e-208 Opel Corsa-e
Peugeot e-208 Opel Corsa-e

Il duello tra Germania e Francia è antico quanto la storia del calcio. Ora i due avversari si incontrano di nuovo, ma questa volta non su un campo di calcio, ma sull’asfalto ed è in realtà un duello tra fratelli. Perché il gruppo PSA ha acquistato da qualche anno Opel. Pertanto, la Peugeot e-208 e la Opel Corsa-e si basano sull’architettura CMP (Common Modular Platform) dell’azienda. Stessa scocca e stessa tecnologia. Ma quale è la migliore nella vita di tutti i giorni?

Per quanto riguarda il design, l’aspetto è una questione di gusti, ma entrambi risultano essere dei modelli ben riusciti. La vettura di Peugeot, con il suo caratteristico frontale e il suo bel posteriore, è forse un po’ più elegante. Ricordiamo che le dimensioni dei due sono identiche tranne che per pochi millimetri. Per quanto riguarda lo spazio interno, sebbene le auto abbiano più o meno le stesse dimensioni la vettura di Opel indubbiamente garantisce più spazio e da questo punto di vista è sicuramente da preferire.

In particolare segnaliamo che il bagagliaio della Opel Corsa-e ha una capacità compresa tra 267 e 1.042 litri, quello della Peugeot e-208, invece, ha una capacità di 265 litri e con gli schienali dei sedili posteriori ripiegati fino a 960 litri. Lo spazio nella parte posteriore è tutt’altro che principesco, ma anche qui Opel Corsa-e utilizza meglio gli spazi.

Per quanto riguarda tecnologia a bordo e l’infotaiment la Peugeot e-208 sembra invece vincere la sfida. La Corsa-e dispone di un cockpit tradizionale. La strumentazione digitale è dietro il volante e il touchscreen da dieci pollici è integrato nel cruscotto. In Peugeot invece la situazione è diversa. Il volante, che è appiattito in alto e in basso, deve essere abbassato in modo che il conducente abbia una chiara visione degli strumenti sopra.

Il display da dieci pollici si trova sullo stesso piano visivo, in modo che il pilota non debba distogliere lo sguardo dalla strada. L’ ottica 3D del cockpit virtuale nell’e-208 non solo ha un aspetto moderno e di qualità, ma è anche facile da leggere e strutturata in modo sensato. La struttura del menu e il funzionamento tramite tocco e i tasti del piano sotto lo schermo sono identici per entrambi. Non c’è quindi da meravigliarsi che entrambi siano in grado di svolgere attività come l’integrazione dello smartphone tramite Apple CarPlay e Android Auto.

Per quanto riguarda il caricatore di bordo monofase o trifase, la Peugeot e-208 è attualmente ancora un passo avanti, poiché installa di serie la variante trifase, mentre Opel carica monofase nella versione base. Tuttavia, è possibile ordinare il caricabatterie di bordo trifase per attualmente 1.160 euro. Alla wallbox da 11 kW (Peugeot) le batterie sono cariche dopo circa cinque ore, con Opel da 7,4 kW monofase ci vogliono circa sette ore.

Entrambi con un caricabatterie rapido da 100 kW si ricaricano dopo circa mezz’ora. Anche qui l’auto di Peugeot è leggermente più avanti grazie al caricabatterie di bordo trifase standard. Infine per quanto riguarda lo stile di guida è praticamente lo stesso visto che le due auto usano la stessa trasmissione elettrica. In buona sostanza a nostro giudizio tra le due auto è quasi un pareggio con la vettura di Peugeot in leggerissimo vantaggio per la tecnologia.

Ti potrebbe interessare: Peugeot non mette da parte la capacità di carico delle sue vetture

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento