in

CATL sta sviluppando una batteria per veicoli elettrici senza nichel o cobalto

Il produttore cinese sta studiando anche una nuova tecnologia per integrare le celle direttamente nel telaio dell’EV

Volkswagen MEB auto elettriche

Contemporary Amperex Technology (CATL), un famoso produttore cinese di batterie, sta sviluppando un nuovo tipo di batteria per veicoli elettrici che non contiene né nichel e né cobalto. Questi due materiali vengono utilizzati delle batterie che alimentano molti degli attuali veicoli elettrici presenti sul mercato.

Il mese scorso, Elon Musk ha esortato la produzione di più nichel per permettere a Tesla di ridurre i costi delle batterie così da far risparmiare i suoi clienti. Durante una conferenza di settore tenutasi a Shanghai questo fine settimana, Meng Xiangfeng – dirigente senior di CATL – ha affermato che la nuova batteria sarà diversa dalle unità nichel-cobalto-alluminio (NCA) che attualmente produce.

Auto elettriche
CATL, la nuova batteria è destinata ad essere più economica rispetto alle attuali soluzioni

CATL: l’azienda cinese a lavoro su una nuova batteria senza cobalto o nichel

Questa batteria si differenzierà anche dalle sue unità agli ioni di litio-fosfato (LFP) fornite a Tesla e da quelle al nichel-cobalto-manganese (NCM). Purtroppo, il dirigente non ha fornito maggiori dettagli ma ha confermato che la nuova batteria non utilizzerà metalli costosi come nichel o cobalto.

Al momento, CATL non è l’unico produttore di batterie che sta cercando di ridurre la sua dipendenza dai metalli costosi. Anche società come Panasonic e LG Chem stanno riducendo l’uso del cobalto nelle loro batterie al nichel-cobalto-alluminio. L’azienda cinese ha annunciato, infine, che sta sviluppando una tecnologia che integra le celle della batteria direttamente nel telaio del veicolo elettrico così da aumentare l’autonomia.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento