in

Alfa Romeo potrà mai sfidare ad armi pari Audi, BMW e Mercedes?

Carlos Tavares farà il miracolo e porterà finalmente Alfa Romeo ai livelli di Audi, BMW e Mercedes?

Alfa_Giulia_vs_Bmw_serie3_Vs_Mercedes_Vs_Audi_A4

Nei prossimi anni la gamma di Alfa Romeo sarà rivoluzionata. Il futuro amministratore delegato di Stellantis Carlos Tavares vuole portare a termine il piano di Sergio Marchionne per rilanciare Alfa Romeo nel segmento premium del mercato auto. La stessa cosa verrà fatta anche con Maserati. Questo significa che con il prossimo piano industriale del Biscione saranno tante le novità che arriveranno ad arricchire la gamma della casa automobilistica milanese.

In futuro Alfa Romeo sarà in grado di competere ad armi pari nel segmento premium del mercato auto con Audi, BMW e Mercedes.

A questo punto nel mondo dei motori in tanti si iniziano a domandare se in futuro Alfa Romeo sarà in grado di competere ad armi pari nel segmento premium del mercato auto con colossi quali Audi, BMW e Mercedes. Ovviamente parliamo di case automobilistiche che hanno gamme di auto premium complete. Le 3 tedesche possono vantare nelle rispettive gamme di auto di tutti i tipi e per tutti i gusti. La stessa auto spesso viene proposta in versioni diverse garantendo ai tre marchi di occupare ogni singola nicchia di mercato presente.

Ovviamente al momento Alfa Romeo vanta solo 2 modelli e dunque un confronto sembra davvero ingiusto. Ora come ora le differenze nei dati di vendita tra lo storico marchio milanese e i concorrenti teutonici ovviamente sono a dir poco imbarazzanti. C’è però da dire una cosa, Audi, BMW e Mercedes hanno già annunciato che ridurranno le rispettive gamme per risparmiare soldi vista la crisi che attraversa il settore.

Di contro, se davvero la rivoluzione di Alfa Romeo sarà portata a termine da Carlos Tavares, le differenze che attualmente sembrano abissali tra Alfa Romeo e i suoi rivali tedeschi potrebbero ridursi di molto. Ovviamente questa è la speranza di tutti i fan del Biscione che si augurano in futuro di poter vedere il proprio marchio preferito competere ad armi pari con le principali rivali del segmento premium.  Rimarrà un sogno? lo scopriremo solo vivendolo.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulietta: i risultati di vendita in Europa dopo il 1° semestre del 2020

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

5 Commenti

Lascia il tuo commento, condividi il tuo pensiero
  1. Per essere sincero, Alfa Romeo
    potrà mai sfidare ad armi pari! Sono troppo diverse e per niente paragonabile. l’italiana già da sempre un marchio esclusivo … le tre tedesche sono solo di masse. Sarebbe come paragonare una ciliegina italiana con le patate tedesche.
    Io personalmente non amo le patate, io amo ciliegine.
    Saluti dal Austria.

Lascia un commento