in

Jeep promette di riconquistare i suoi clienti in Australia

Kevin Flynn è ora il nuovo capo di Jeep Australia

Jeep Compass
Jeep Compass

Jeep ha nuovamente promesso di invertire il suo calo di vendite da cinque anni e riconquistare la fiducia dei clienti in Australia dopo che il coronavirus ha ritardato i suoi piani di ripresa.

Dopo un record di immatricolazioni ottenuto nel 2015, le performance di vendita del marchio automobilistico statunitense nel mercato australiano sono scese a sole 5500 l’anno scorso e fino ad ora il 2020 non sembra essere migliore.

Jeep Grand Cherokee Trackhawk 1000 CV
Jeep, Kevin Flynn è il nuovo responsabile del marchio in Australia

Jeep: la casa automobilistica annuncia un nuovo piano di ripartenza per conquistare l’Australia

Basti pensare che Jeep è riuscita a vendere più auto in un mese (a dicembre 2014) di quante ne abbia vendute nei primi sette mesi di quest’anno. In questo momento, il marchio di FCA sta lottando per farsi strada nelle classifiche di vendita, con le immatricolazioni dei SUV in forte espansione.

Il successo delle vendite di Jeep ottenuto cinque anni fa è stato accompagnato anche da varie segnalazioni di uno scarso controllo di qualità, numerosi richiami e diminuzione della soddisfazione dei clienti. Perciò Jeep ha deciso di affrontare i problemi a testa alta con una nuova campagna pubblicitaria. Quest’ultima riconosce senza mezzi termini le recenti carenze del brand americano.

Insieme alla nuova campagna, Jeep Australia ora ha anche un nuovo capo: Kevin Flynn. Dopo aver trascorso cinque anni in India come capo di Jeep, il nuovo dirigente è arrivato in Australia. Durante una recente intervista, il nuovo responsabile ha dichiarato che l’Australia potrebbe essere un paese più facile in cui vivere ma le sfide commerciali sono parecchie.

Jeep

Ecco le dichiarazioni del nuovo dirigente di Jeep Australia

Facendo analisi e approfondimenti è possibile scoprire dove sono i problemi e affrontarli e risolverli. Abbiamo dovuto mettere insieme un piano prima della fine dello scorso anno e andare alla sede centrale con esso. L’abbiamo fatto, abbiamo ottenuto pieno supporto in quello che stiamo facendo e pieno sostegno“, ha dichiarato Flynn.

Una parte importante del piano di ripresa è quella di ricostruire la fiducia con gli acquirenti australiani. “Penso che i passi che abbiamo fatto per essere onesti con il mercato e dire: guarda, sai, siamo cresciuti troppo in fretta e non ci siamo lasciati alle spalle l’infrastruttura per prenderci veramente cura delle persone nel modo in cui ora possiamo. Penso che sia stato coraggioso, ma necessario“, ha proseguito il dirigente.

Per quanto riguarda i clienti attuali e quelli futuri, Flynn afferma di voler migliorare l’esperienza dopo che l’acquirente è uscito dal concessionario e non concentrarsi esclusivamente sui numeri di vendita. Adesso il servizio clienti di Jeep è molto semplice ed è molto più incentrato sul cliente rispetto a prima, prosegue Kevin Flynn.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento